Tatuaggi horror: tattoo da brivido in vista di Halloween

I tatuaggi horror sono molto amati: qualsiasi film, libro o incubo può diventare materiale per dei tattoo da brivido. Ideali anche in vista di Halloween.

In vista di Halloween, se siete amanti dei tattoo da brivido, potrebbe venirvi in mente di fare dei bei tatuaggi horror. La fonte di ispirazione è vastissima per questa tipologia di tatuaggio: si va dai classici personaggi o ambientazioni dei film e serie TV horror (magari anche tratti da videogame) a personaggi di fantasia di romanzi, fumetti e manga. Senza dimenticare, poi, che qualsiasi incubo personale può diventare un ottimo materiale di partenza per realizzare il proprio tatuaggio horror prediletto. Andiamo dunque a vedere alcuni dei soggetti più interessanti.

Ma prima, una precisazione: qui parleremo di tatuaggi horror veri e propri, non di tatuaggi che sono un orrore da vedere perché sono fatti male. Quella è un’altra cosa.

Tatuaggi horror classici

Tatuaggi horror: tattoo da brivido in vista di Halloween
Foto @Bedetti Luana Photographer

I tatuaggi horror possono essere sia a colori che black and grey: la scelta dipenderà sia dalle preferenze individuali che dal soggetto prescelto. Per i soggetti classici, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Molto gettonati sono i teschi da cui fuoriescono serpenti o rettili più o meno aggrovigliati. Per dare un tocco ancora più fantasy, è possibile abbinare al teschio un bel drago o una rosa. Anche i testi con corvi annessi sono molto apprezzati.

Altre idee per tattoo horror sono quelli con volti di persone più o meno zombificate, quando non direttamente zombie che fuoriescono dalle bare. Un evergreen possono essere i vampiri, realizzati con tocchi più o meno sensuali.

Ci si può poi sbizzarrire con pipistrelli, occhi inquietanti o anche ragnatele con ragni giganteschi.

Molto belli sono quelli che raffigurano il Triste Mietitore, meglio se accompagnato dalla falce e da un gatto nero. Particolari e artistici anche i tatuaggi che hanno come protagonista Caronte.

Qualcuno preferisce disegni più minimalisti, come mani insanguinate o bocche ghignanti. O anche artigli insanguinati che sembrano lacerare la pelle.

Per i paesaggi, in molti optano per foreste spettrali con la luna e i pipistrelli, così come per castelli diroccati o cimiteri più o meno popolati.

Tattoo horror tratti da film, serie TV, libri e fumetti

 

Tattoo horror: foresta
Foto @Bedetti Luana Photographer

Se si opta, invece, per personaggi tratti da film, serie TV, romanzi, fumetti o manga, beh, allora qui il problema è solo che c’è troppo da scegliere. Molti si tatuano il pagliaccio ghignante di IT, sia nella vecchia che nella nuova versione. Molti anche i patiti di Hellraiser con tutti i suoi chiodi o di Jason, mentre riscuote un certo successo anche la suora di The Nun (e di tutta la serie The Conjuring a dire il vero).

Anche Chucky de La Bambola Assassina vanta la sua giusta schiera di ammiratori, così come Il Corvo.

Fra i soggetti manga a tema horror vanno molto i Giganti di L’Attacco dei Giganti e Ryuk di Death Note, anche se ci vedrei benissimo soggetti ancora più splatter tratti da Tokyo Ghoul.

Tatuaggi horror carini e pucciosi

Tatuaggi horror e voodoo
Foto @Bedetti Luana Photographer

Chi l’ha detto che un tatuaggio horror non può essere anche carino e puccioso? Prendiamo, per esempio, un soggetto come una bambolina voodoo: al di là degli spilloni conficcati, pur avendo alla base una tematica horror, rimane un tatuaggio molto grazioso e tenero in un certo qual modo.

Idem dicasi, magari, per tatuaggi horror che si ispirano alle principesse Disney in versione dark: anche loro possono essere definiti molto graziosi, pur se con un alone macabro di fondo.

Si può fare un tatuaggio sulla pelle abbronzata?

Foto | London Tattoo – Bedetti Luana Photographer / Khusen Rustamov da Pixabay