Uncharted, la saga di videogiochi action diventa un film con Tom Holland

Slitta al 2022 il film Uncharted con Tom Holland, tratto dall’omonima saga di videogiochi action. Ma di quanti videogame è composta la serie?

Non c’è pace per Uncharted: la celebre saga di videogiochi action è sì diventata un film con protagonista Tom Holland, ma la data di uscita della pellicola è slittata ancora una volta. A causa della pandemia da Coronavirus, infatti, il film di Uncharted dovrebbe uscire nel 2022. Sempre Covid-19 permettendo, si intende. Se non avete mai giocato a questa storica saga, ecco un breve recap dei videogame che compongono questa serie, con un piccolo cenno anche alla trama. Questo solo per arrivare adeguatamente preparati alla visione della pellicola quando si deciderà ad uscire.

Uncharted: i videogiochi

Uncharted è una serie di videogiochi action-adventure creati da Naughty Dog (quelli dei primi Crash Bandicoot e di The Last of Us per intenderci) e pubblicati da Sony Computer Entertainment per PlayStation. Sono quattro i capitoli principali della saga, a cui bisogna poi aggiungere due spin-off. Questi sono i capitoli principali:

  1. Uncharted: Drake’s Fortune (2007): qui facciamo per la prima volta la conoscenza di Nathan Drake, presunto discendente del famoso esploratore Sir Frances Drake. In questo primo capitolo Nate è alla ricerca del perduto tesoro di El Dorado insieme all’amico Victor Sullivan e alla giornalista Elena Fisher
  2. Uncharted 2 – Il covo dei ladri (2009): questa volta Nathan deve scovare la mitica Sambhala fra i monti dell’Himalaya
  3. Uncharted 3 – L’inganno di Drake (2011): la trama si complica, complisce anche il furto dell’anello di Sir Francis Drake. E questa volta ci troveremo a dover cercare la città perduta di Ubar, nel deserto del Rub’ al-Khali
  4. Uncharted 4 – Fine di un ladro (2016): questa volta Nate, Elena e Sully avranno a che fare con il tesoro dei pirati

Esistono poi due spin-off:

  1. Uncharted – L’abisso d’oro (2011-2012): Nathan è alla ricerca del tesoro perduto di Quivira nella penisola di Panama
  2. Uncharted – L’eredità perduta (2017): questa volta è Chloe Frazer la protagonista, alla ricerca della misteriosa Zanna di Ganesha fra i monti dell’India

Come si evince dalle trame, Nathan Drake è un archeologo e cacciatore di tesori. Nelle sue avventure viene spesso affiancato dal suo mentore e amico Victor Sullivan e dalla giornalista Elena Fisher. E’ abile nel combattimento corpo a corpo, se la cava egregiamente con le armi da fuoco e scala a mani nude pareti impossibili. Si diverte anche a risolvere facilmente enigmi ambientali.

Uncharted, Tom Holland

Genesi del film con Tom Holland

Il film tratto da Uncharted ha una genesi assai lunga. Più di una decina di anni fa, il produttore Avi Arad aveva annunciato di star lavorando a un adattamento cinematografico di Uncharted insieme a Sony. All’epoca Richard Lemarchand, capo designer di Naughty Dog, aveva risposto con un generico “no comment” a chi gli chiedeva se avrebbe gradito vedere un adattamento cinematografico del videogioco.

Anche la Columbia Pictures aveva confermato che il film era in fase di sviluppo, scritto da Kyle Ward e prodotto da Avi Arad, Charles Rovene Alex Gartner. Più precisamente, il 30 giugno 2002 venne confermato che il film era in fase di produzione da un anno e mezzo.

Ma chi sarebbe stato il protagonista? Chi avrebbe potuto aspirare al ruolo di Nathan Drake? Il primo nome fatto, tramite i soliti rumor, era quello di Samuel Brodie. Nel frattempo nell’agosto 2010 il regista David O. Russell abbandona il progetto per problemi di accordo con i produttori. Anche di Samuel Brodie non si sa più niente, ma Mark Wahlberg conferma che sarà presente nel film nel ruolo di Nathan Drake.

Inoltre si vociferava che sarebbero stati presenti anche Joe Pesci e Robert De Niro, quest’ultimo nel ruolo di Victor Sullivan. Nel luglio 2011 il nome del regista è Neil Burger, il quale annuncia che il film sarà più simile a The Bourne Identity che a Indiana Jones.

Saltiamo così nel 2017 quando viene annunciata la conclusione della sceneggiatura grazie a Joe Carnahan. Nel frattempo anche il regista e il protagonista avevano fatto in tempo a cambiare: niente più Burger, bensì Shawn Levy alla regia e Tom Holland al posto di Wahlberg.

Tutti felici e contenti, tanto che a giugno 2019 viene annunciato che il film uscirà a dicembre 2020. Si arriva a gennaio e, a causa della pandemia, ecco che il tutto scivola prima a marzo 2021, poi a luglio 2021 e infine (si spera) al 2022. Nel frattempo a febbraio 2020 Tom Holland ha anticipato che il film avrà una trama tratta da un’original story con materiale inedito.

Alla fine della fiera, nel film troveremo:

  • Tom Holland nei panni del giovane Nathan “Nate” Drake
  • Mark Wahkberg nei panni di Victor “Sully” Sullivan
  • Antonio Banderas
  • Sophia Taylor Ali nei panni di Chloe Frazer
  • Tati Gabrielle nel ruolo di Braddock

La pellicola sarà diretta da Ruben Fleischer e prodotta da Avi Arad, Charles Roven e Alex Gartner. La sceneggiatura sarà ad opera di Art Marcum e Matt Holloway.

Among Us, storia del videogioco che sta conquistando tutti

Foto | Instagram – Tom Holland