Settembre, autunno e tempo anche di uva. Ebbene sì, perché questo è periodo forse migliore per mangiare questa buonissima frutta che, purtroppo, spesso è considerata non troppo amica del nostro corpo a causa del suo essere ipercalorica. In realtà, care amiche di Pinkblog, siamo qui per dirvi che tale alimento è un vero e proprio alleato per la salute e ha in sé grandi qualità benefiche.

Uva, benefici e proprietà

La nostra cara uva è spesso causa di qualche luogo comune. Il suo consumo viene limitato per via dell’idea che essa sia un frutto altamente calorico e zuccherino e quindi sconsigliato a chi vuole tenere sotto controllo la linea. In realtà l’uva, oltre ad essere molto golosa, può essere un alimento prezioso per la nostra salute.

Per questa ragione vogliamo darvi 5 motivi – ma ce ne sarebbero anche di più – per non escluderla dalla vostra alimentazione, specie in questo periodo post estate inizio autunno.

Prima di tutto l’uva è un vero e proprio concentrato di vitamine e sali minerali, tra cui spiccano soprattutto calcio, magnesio, potassio e manganese. I suoi benefici sono per lo più dovuti, però, alla presenza di fitonutrienti. Sono questi, infatti, ad avere grandi proprietà antiossidanti utili per contrastare i radicali liberi e per prevenire i danni causati dall’invecchiamento.

Da sottolineare come tra i fitonutrienti contenuti nell’uva ci sono polifenoli, tra cui spicca il resveratrolo che proteggerebbe il cuore e renderebbe il sangue più fluido. Molti studi lo hanno confermato anche se ancora non è chiaro in che modo e in quale quantità si possano avere determinati “aiuti”.

Secondo alcuni recenti studi, poi, l’uva sarebbe alleata preziosa del cervello e sulle funzioni cognitive. I benefici di tale frutto andrebbero a migliorare attenzione, memoria e linguaggio.

Infine, ma non per importanza, l’uva aiuterebbe nella regolazione del ciclo sonno-veglia grazie alla melatonina presente nella polpa, nella buccia e nei semi.

Riproduzione riservata © 2022 - PB

ultimo aggiornamento: 26-09-2022