Dopo un breve excursus fra i videogiochi famosi anni Ottanta e i videogame conosciuti da tutti, con particolare riferimento ai cabinati, ecco che oggi andremo a vedere quali sono stati i videogiochi famosi anni 90. A dire il vero gli anni Novanta sono stati una vera e propria fucina di videogame celebri ancora oggi, noti da tutti, persino i non gamer. Magari non ci avrete mai giocato, ma di sicuro li avrete sentiti nominare. Non fosse altro perché da molti di questi videogiochi sono stati anche tratti dei film abbastanza celebri, vedi tutta la saga di Resident Evil, Silent Hill o anche Doom.

Molti di questi titoli, poi, hanno potuto beneficiare in questi anni anche di remake giocabili sulle nuove console, dando nuova linfa a parecchi di essi.

Resident Evil

Uno dei videogiochi più famosi anni 90 è di sicuro Resident Evil. La saga della Capcom, nota in Giappone come Biohazard, ha avuto origine nel 1996 da Shinji Mikami e Tokuro Fujiwara. Si tratta di un survival horror dove una serie di esperimenti della Umbrella Corporation, leggermente sfuggiti al controllo (spesso volontariamente), finisce col creare orde di zombi e svariati mostri che vi faranno fare più di un salto sulla sedie.

Se consideriamo tutte le varie piattaforme su cui la saga è uscita e le diverse serie che la compongono (principale, Gun Survivor in prima persona, Outbreak, Chronicles, Revelations, box set vari e titoli per smartphone), i titoli sono tantissimi.

Final Fantasy VII

Gli anni Novanta ci hanno anche regalato un altro imperituro capolavoro come Final Fantasy VII. Si tratta di un videogioco nipponico pubblicato nel 1997 da Square per PlayStation e poi arrivato anche su PC, Xbox One e Steam. Qui il protagonista Cloud Strife, un mercenario dell’organizzazione di ecoterroristi Avalanche, si troverà coinvolto in qualcosa di ben più grande di lui, arrivando a scontrarsi con il mitologico Sephiroth. E’ considerato uno dei migliori della serie di Final Fantasy.

Silent Hill

Anche Silent Hill appartiene agi anni Novanta, anche se venne pubblicato verso la fine. La sua uscita, infatti, risale al 1999. Si tratta di un altro celebre survival horror prodotto da Konami per la PlayStation. Qui il protagonista è Harry Mason, un uomo che sta cercando di ritrovare la figlia adottiva persa per le strade di Silent Hill, inquietante e mostruosa città dove un culto pagano sta cercando di far resuscitare un Dio.

super mario

Doom

Torniamo un po’ indietro nel tempo perché nel 1993 era uscito Doom. Creato da id Software e pubblicato prima su PC e poi su altre console, è uno degli sparatutto in prima persona più famosi di sempre. Anche questo gioco ha avuto tantissimi sequel, ma la trama del capostipite ci racconta la storia di un marine spaziale che viene trasferito su Marte per punizione (non aveva ubbidito agli ordini di un superiore che gli aveva chiesto di sparare su civili disarmati). Qui si trova a dover indagare su uno strano incidente avvenuto sul teletrasporto fra le due lune Deimos e Fobos. Durante alcuni esperimenti militari, anche qui sfuggiti un po’ al controllo, ecco che dai portali di teletrasporto hanno cominciato ad uscire orde e orde di mostri e zombie.

Street Fighter II: The World Warrior

Nel 1991 Capcom ci regala uno dei migliori picchiaduro di sempre. Stiamo parlando di Street Fighter II: The World Warrior, sequel del primo Street Fight uscito nel 1987. Potrete scegliere fra 8 personaggi giocanti (Ryu, Ken, Chun-Li, Guile, Dhalsim, Honda, Zangief e Blanka): da qui partiranno scontri continui fino ad arrivare ai boss finali.

The Legend of Zelda: Ocarina of Time

Un altro videogioco epico, a dir poco leggendario. Questa volta parliamo di The Legend of Zelda: Ocarina of Time. Si tratta di un videogioco d’azione e avventura del 1998 creato da Nintendo. In realtà è il quinto videogioco di questa serie, il primo in grafica 3D. Come di consueto toccherà guidare Link attraverso la terra di Hyrule per sconfiggere il temibile Ganondorf e impedirgli di ottenere la Triforza.

Pokémon Rosso e Pokémon Blu

Ricordiamo che nel 1996 in Giappone sono usciti anche i mitici Pokémon Rosso e Pokémon Blu per Game Freak, pubblicati da Nintendo. Sono i primi, storici videogiochi della serie dei Pokémon, quelli ambientati nella regione del Kanto. Anche all’epoca bisognava girare per la mappa catturando Pokémon, allenandoli e sfidando gli altri allenatori in modo da sconfiggere gli otto Capipalestra, i Superquattro (gli allenatori più forti della regione) e diventare campioni della Lega Pokémon.

Tomb Raider

Fermi tutti: gli anni Novanta hanno anche visto la nascita della saga di Tomb Raider. Più precisamente il primo capitolo della serie venne pubblicato nel 1996 per il Sega Saturn, salvo poi passare anche su PC e PlayStatione. La protagonista dalla mise indimenticabile (decisamente ridimensionata nei reboot moderni) è Lara Croft, aristocratoca inglese, nonché spericolata archeologa che si avventura in antichi templi e rovine pronta a portare alla luce antichi tesori o a sventare i piani di dominio del mondo del malvagio di turno.

Sonic the Hedgehog

Di Sonic the Hedgehog abbiamo parlato precedentemente in un altro articolo. Qui vi ricordiamo che il primo capitolo di questa saga venne pubblicato da Sega per il Sega Mega Drive nel 1991. In questo platform il protagonista è il riccio blu più veloce dei videogame: la sua missione è quella di sconfiggere il Dottor Robotnik, uno scienziato pazzo che ha rubato gli Smeraldi del Caos.

Diablo

Una menzione speciale spetta a Diablo, videogioco action RPG prodotto dalla Blizzard Enternainmente nel 1996. Ebbe così tanto successo che finì con l’influenzare titoli successivi altrettanto famosi come Dungeon Siege, Nox, Titan Quest e Sacred: La leggenda dell’arma sacra. Il protagonista, dopo aver appreso dell’esistenza della lunga lotta fra Bene e Male, dovrà percorrere i 16 livelli sotto la città di Tristram nel Regno di Khanduras nel mondo di Sanctuary, per arrivare fino all’Inferno dove è stato imprigionato Diablo.

Super Mario World

Non possiamo non citare Super Mario World, platform della Nintendo uscito nel 1990. Per la prima volta qui compare il dinosauro Yoshi: grazie a lui Mario e Luigi dovranno non solo liberare Dinosaur Land, ma anche salvare la Principessa Toadstool (il nome originario della principessa Peach, che, all’inizio, aveva i capelli rossi, diventati poi biondi successivamente) catturata da Bowser.

Alone in the Dark

Alone in the Dark sempre nel cuore, soprattutto il primo, quello chiaramente ispirato ai racconti di Howard Phillips Lovecraft. Il primo videogioco della serie uscì nel 1992: si tratta di survival horror pubblicati da Infogrames. Il gioco alternava momenti action (bellissimo quando riuscivi a chiudere la porta in faccia ai mostri e li colpivi attraverso essa senza farti colpire) ad enigmi da risolvere. Ed era l’epoca in cui non c’erano video di YouTube a spiegarti come risolverli, il che garantiva ore e ore di sonore imprecazioni prima di trovare le giuste combo da fare.

Wolfenstein 3D

Non possiamo non ricordare anche il mitico Wolfenstein 3D, sparatutto in prima persona ideato da id Software e pubblicato da Apogee Software per PC. Qui impersonate un soldato americano che deve fuggire dal castello nazista in cui è imprigionato. Il gioco regalava momenti epici, come quando potevi guadagnare punti di vita persi mangiando i piatti di cibo lasciati in giro, la pappa dei cani o anche il sangue presente per terra. Senza dimenticare le ore interminabili trascorse a pigiare sui muri per cercare i passaggi segreti.

Videogiochi famosi anni 90: menzioni d’onore

La sfilza di titoli sarebbe ancora lunghissima, quindi qui citeremo altri videogiochi molto celebri degli anni Novanta:

  • Metal Gear Solid (1998), Konami: videogioco d’azione stealth
  • Crash Bandicoot (1996), Naughty Dog e Sony: platform
  • Metal Slug (1996), SNK Playmore: sparatutto a scorrimento orizzontale
  • Mortal Kombat (1992), Midway Games: picchiaduro a incontri
  • Tekken (1994), Namco: picchiaduro a incontri
  • Super Mario Kart (1992), Nintendo: gioco di corse motoristiche

Videogiochi per Halloween da paura: a quali giocare?

Foto | Pixabay

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Hi-tech Leggi tutto