Amare un uomo sposato, chiediamoci se ne vale la pena

Amare un uomo sposato non è facile: voi sarete per sempre l'amante, anche perché nella maggior parte dei casi difficilmente lui lascia la famiglia per voi. Ma allora perché continuare a torturarsi in questo modo? Tutta colpa dell'amore, che ci accieca!

Amare un uomo sposato

Amare un uomo sposato sì o no? Quando si tratta di amore difficilmente si può mantenere un distacco totale, soprattutto se stiamo vivendo proprio una storia d'amore con un uomo sposato. Purtroppo spesso accade che, nonostante ci sia amore profondo e forte da entrambe le parti, lui non voglia lasciare la moglie ed eventuali figli, perché?

Forse perché preferisce questa situazione di comodo, mantenendo la sua famiglia e la sua "reputazione", da un lato, e, dall'altro, un'amante con la quale poter vivere una storia di passione che, magari, non prova più da tempo per la moglie. Molto spesso, invece, proprio per amore dei figli si nega l'amore con l'amante, preferendo continuare a fingere di vivere felice con la mamma dei propri piccoli, almeno finché questi non sono grandi.

Amare un uomo sposato non è facile per nessuna donna: saprà sempre di non essere la prima, ma di arrivare sempre seconda. Prima ci sono le naturali esigenze di moglie ed eventuali figli, poi verrà lei. Una situazione che potrebbe sembrare insostenibile a chi non la vive, ma che viene sopportata dall'amante solo grazie alla speranza, o forse dovrebbe essere chiamata illusione, che prima o poi lui lascerà la moglie per iniziare un nuovo capitolo della sua vita con lei.

Quante volte, però, statisticamente questo è successo? C'è da riflettere prima di iniziare una storia d'amore con un uomo sposato, ma è anche vero che al cuore non si comanda e farlo ragionare, spesso, è un'impresa impossibile, un vero e proprio spreco di tempo.

Foto | da Flickr di denise_mayumi

  • shares
  • Mail