Usare la pasta di sale per creare i ricordini dell'estate

Un'idea per avere sempre con sé il ricordo di un bel posto visto in estate? Creiamo dei ricordini con la pasta di sale. Sarà un lavoro semplice e soddisfacente, ideale da fare con i più piccoli.

L'estate è oramai iniziata già da un po' e le ferie con tutta la famiglia sono state debitamente programmate. Che sia mare o montagna poco importa, alla fine dei nostri bei soggiorni avremo sempre e comunque voglia di avere con noi qualche ricordino delle vacanze appena passate. Questo desiderio è soprattutto dei più piccoli, che conservano spesso e volentieri sassolini e conchiglie del luogo che li ha ospitati per qualche giorno.

Proprio con questi oggetti presi da madre natura si possono creare degli originali lavori di pasta di sale, souvenir fatti con le nostre mani (e quelle dei nostri bimbi) che ci ricorderanno sempre la bellezza di un posto e i giorni passati lì. Vediamo come creare, ad esempio, dei ricordini fatti con le conchiglie, come quelli in copertina.


Lavoretti con la pasta di sale

Lavoretti con la pasta di sale - ciondoli
Lavoretti con la pasta di sale - cuoricini
Lavoretti con la pasta di sale - cuoricini colorati
Lavoretti con la pasta di sale - stella marina

Per questo progetto ci serviranno: il nostro panetto di pasta di sale fatto con la ricetta base, un cucchiaio di sabbia di mare (opzionale ma decisamente un'idea in più), conchiglie, coppapasta tondi di varie dimensioni (o bicchieri di diametro differente), colore acrilico oro e silver, flatting trasparente, utensili da cucina vari.

Iniziamo con il modificare la ricetta base aggiungendo il cucchiaio di sabbia: come già detto è del tutto opzionale, ma servirà a dare alla pasta di sale un colorito più "marino" e rafforzerà il concetto di appartenenza al luogo dove abbiamo speso le vacanze. Impastiamo con cura in modo da amalgamare tutti gli ingredienti e ora passiamo all'azione vera e propria.

Facciamo delle palline con le mani e schiacciamole leggermente, come fossero delle schiacciatine. Lo spessore non dovrà essere inferiore al centimetro. Con uno smoother possiamo lisciare la superficie della pasta senza appiattirla ulteriormente e con il coppapasta possiamo invece perfezionare i bordi. Dopo di che prendiamo una conchiglia e imprimiamo nella pasta il disegno della parte convessa, schiacciando l'interno della conchiglia stessa con un dito.

Solleviamo e ricalchiamo le eventuali scanalature con la punta di uno stuzzicadenti. Facciamo la stessa operazione con le altre conchiglie, modulando la dimensione delle palline a seconda della loro grandezza. Se vogliamo che i ricordini possano essere appesi allora questo è il momento di praticare un foro in cima, in modo da avere l'asola attraverso cui far passare nastri o cordini dopo lo step del decoro.

Quando siamo soddisfatte del risultato inforniamo i lavori a 90° per qualche ora oppure mettiamoli in un luogo caldo e aerato (tipo il balcone, ma non a diretto contatto con la luce del sole se no potrebbero creparsi) fino a che non si saranno seccati del tutto. A questo punto passiamo alla divertente fase della decorazione. Pinkblog ha pensato di usare le vernici oro e silver per dare un aspetto un po' magico ai lavoretti, ma ovviamente possono essere utilizzati i colori che si vuole.

Diluite una vernice in pochissima acqua e immergete un batuffolo di ovatta. Stemperate l'eccesso su un pezzo di cartoncino e poi tamponate il decoro su tutta la superficie. Alternate oro e silver sui vari lavori, lasciandone anche qualcuno al naturale, senza alcuna tinta. Fate asciugare per un'oretta ancora all'aria e poi passate lo smalto protettivo trasparente.

Quando anche quest'ultimo si sarà seccato potete inserire il filo di corda o di nastro nell'occhiello che avevate praticato prima della cottura. Se non volete appendere i lavori li potete anche utilizzare come fermacarte o soprammobili, magari mettendoli in bella mostra sulle mensole della cameretta dei cuccioli di casa. La procedura è la stessa anche in caso si usino i sassolini al posto delle conchiglie: in quel caso la sabbia potrà essere sostituita da un cucchiaio di terra che darà colore immediato al tutto.

L'idea in più: sul retro dei lavori potete anche scrivere la data o l'anno della vostra vacanza con un pennarello acrilico nero, tipo "estate 2013", "Puglia 2013" e via dicendo. Così magari sarà l'inizio di una bellissima collezione di lavori che cresce anno dopo anno e che i bambini, una volta diventati più grandi, potranno tenere nella loro scatola dei ricordi d'infanzia.

Lavoretti con la pasta di sale - alberelli di natale
Lavoretti con la pasta di sale - finti dolcetti
Lavoretti con la pasta di sale - cristalli di ghiaccio
Lavoretti con la pasta di sale - testa pupazzo di neve
Lavoretti con la pasta di sale - foglie autunnali
Lavoretti con la pasta di sale - impronte
Lavoretti con la pasta di sale - simboli natalizi vari
Lavoretti con la pasta di sale - bottoni
Lavoretti con la pasta di sale - chioccia
Lavoretti con la pasta di sale - bracciale
Lavoretti con la pasta di sale - pupazzi di neve
Lavoretti con la pasta di sale - braccialetti vari
Lavoretti con la pasta di sale - gnometti
Lavoretti con la pasta di sale - cuoricini decorati
Lavoretti con la pasta di sale - festone
Lavoretti con la pasta di sale - uccellino con cuore
Lavoretti con la pasta di sale - zucche di halloween
Lavoretti con la pasta di sale
Lavoretti con la pasta di sale - portachiavi
Lavoretti con la pasta di sale - portachiavi 2
Lavoretti con la pasta di sale - basi per ciondoli o portachiavi
Lavoretti con la pasta di sale - Civettine
Lavoretti con la pasta di sale - Frutta
Lavoretti con la pasta di sale - cuoricino con dedica
Lavoretti con la pasta di sale - fiocchi di neve

Copertina | da Pinterest di Melissa Williams
Gallery | Pinterest

  • shares
  • Mail