5 modi per creare mini impasti di pasta di sale coi colori dell'autunno

L'autunno è vicino? Niente musi lunghi, anzi, accogliamo il mese dai colori rossi e aranciati con i giusti riguardi. La pasta di sale potrà aiutarci a realizzare lavoretti niente male

Pasta_sale_autunno

Agosto è praticamente sul finire e settembre attende impazientemente di fare la sua entrata. Ma se l'estate è finita e il periodo ci riporta alla mente i nostri doveri lavorativi, l'inizio della scuola dei bimbi e le giornate più corte, mettiamo in scacco la malinconia e invece accogliamo il colorato autunno con i giusti riguardi.

La pasta di sale, nostra insostituibile amica, si tingerà di rosso, giallo e arancio per noi, diventando base perfetta per i lavoretti artistici più carini di tutta la famiglia. Ecco quindi come creare in modo semplice e veloce dei mini impasti dalle calde nuance autunnali in pochi semplici step. Il primo è sempre quello di creare un panetto neutro seguendo la ricetta base.


Lavoretti con la pasta di sale


  1. Le spezie - Se si vuole ottenere un piacevole effetto rustico si può aggiungere agli ingredienti secchi dell'impasto base, prima di versare l'acqua, una cucchiaiata di cannella, magari con aggiunta di cacao, per piacevoli sfumature marroncine, della curcuma per un bel giallo paglierino e della paprika per un rosso-rosato molto carino. Ovviamente se si vogliono tonalità più decise basta aumentare il dosaggio delle spezie e ridurre un po' quello della farina e, in proporzione, anche del sale.

  2. Gli acquerelli - Tonalità pastello per dei panetti dalle colorazioni dolci. Ad impasto già fatto suddividete in più palline, schiacciatele al centro e puliteci sopra il pennello immerso in precedenza in un po' di pittura acquerellata, poi rimpastate. Le nuance autunnali non saranno vivide e cariche, ma piacevolmente tenui.

  3. Colori a tempera - Tonalità più decise ma sempre modulabili: seguite gli stessi passaggi del metodo precedente fino alla schiacciatura delle palline e spremete una piccola noce di tempera al centro e riappallottolate. Pizzicate e impastate il panetto fino a che il colore non si è ben amalgamato.

  4. Pittura acrilica - È il metodo più rodato per pitturare la pasta di sale e permette di avere dei panetti dai toni vivacissimi, che possono essere ulteriormente scaldati da altre passate di colore dopo la cottura dei lavoretti. Basta solo mezzo cucchiaino di acrilico in ogni panetto per una bella saturazione di colore.

  5. Coloranti alimentari - Chi non ama le tinte chimiche ma non rinuncia a un bel giallo vivo o ad un rosso carminio intenso, può usare i coloranti alimentari al posto della pittura acrilica. I dosaggi sono gli stessi, ma bisogna fare attenzione alla consistenza differente. I coloranti sono infatti principalmente liquidi, quindi "scivolano" facilmente. Mettetene poco per volta, impastate, aggiungete e impastate ancora per un risultato perfetto.

Copertina | da Pinterest di Amanda Morgan
Gallery | Pinterest

  • shares
  • Mail