Censurate le foto di una donna curvy: Facebook costretto a scusarsi

Bannata da Facebook per una sua fotografia in bikini: è quanto successo alla modella curvy Tess Holliday.

Tess Holliday è stata censurata. La sua fotografia in bikini è stata bannata da Facebook perché violava gli standard di salute e sicurezza del social network. Questo quanto ha scritto lo staff, che si è però dovuto ricredere chiedendo scusa alla modella plus-size, che era stata scelta come testimonial per promuovere l’evento “Femminista e grassa” organizzato da Cherchez La Femme, gruppo australiano che organizza talk show incentrati su tematiche femministe.

Ovviamente, le scuse non sono state così spontanee. Il gruppo Cherchez La Femme ha contestato la censura

“Facebook ha ignorato il fatto che al nostro evento discuterà della positività del corpo - che è presente in tutte le forme e taglie, ma nel caso particolare del nostro evento, in corpi grassi – ed è invece giunto alla conclusione che avessimo intenzione di far star male con se stesse le donne, pubblicando l’immagine di una meravigliosa donna taglia forte”

E così dal social network è arrivato il seguente commento:

“Il nostro team analizza milioni di immagini pubblicitarie ogni settimana, e in alcuni casi vietiamo le pubblicità in maniera non corretta. Quest’immagine non viola le nostre politiche pubblicitarie. Ci scusiamo per l’errore e abbiamo comunicato ai pubblicitari che approviamo il loro messaggio”.

Foto | Tess Holliday su Facebook

  • shares
  • Mail