Come riconoscere il botulino

Che cos’è il botulino e come si può riconoscere rapidamente per prevenire una grave reazione.

Preserved vegetables in the jars

Il botulino è una tossina molto pericolosa, che può causare quello che viene chiamato botulismo, una malattia rara ma abbastanza grave, che colpisce il sistema nervoso e che può addirittura causare la paralisi. Quali sono i sintomi che devono insospettire? Inizialmente si manifesta con stanchezza, debolezza e vertigini, problemi alla vista, secchezza della bocca, della gola e del naso e difficoltà a deglutire e parlare.

Possono poi sopraggiungere mal di testa, nausea, vomito e dolore addominale. Nei casi più gravi, può sopraggiungere la paralisi, che colpisce prima spalle e braccia per poi diffondersi nel resto del corpo. Un’altra grave complicazione sono l’insufficienza respiratoria o cardiaca e successivamente la morte.

Il botulismo di solito si manifesta dopo 12-36 ore dall’ingestione dell’alimento contaminato, ma in alcuni casi anche 10 giorni dopo. Non è quindi sempre facile riconoscerlo immediatamente. Come si cura? Esiste un siero antibotulinico che va somministrato velocemente.

Come si previene? Prima di tutto, facendo attenzione all’igiene personale e della cucina: ambiente e mani devono sempre essere puliti per evitare contaminazioni. Così come mai utilizzare cibi quasi andati a male. Vanno poi sanificati i contenitori delle conserve: fateli bollire per una decina di minuti e una volta aperti conservateli in frigorifero per poco tempo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail