Quali sono i cibi salutari che dovremmo mangiare più spesso?

Capita che pur sapendo di dover arricchire la dieta con alcuni nutrienti, la pigrizia ci porti a preferire il consumo di integratori in pillola piuttosto che di prodotti alimentari che contengono il giusto dosaggio di vitamine e minerali. Vediamo quali sono questi cibi buoni e salutari che dovremmo mangiare più spesso per essere in salute, ma che per varie ragioni trascuriamo.

Iniziamo dal cavolo, precisamente da quello "fermentato" che dà origine ai crauti. Forse non tutti sanno che oltre all'odore pungente, questo saporito contorno contiene pochi carboidrati e molte fibre. Inoltre la fermentazione mette in circolo una serie di probiotici, utilissimi al sistema digestivo e a quello intestinale. Magari non saranno un alimento che ci invoglia troppo, eppure consumarli di tanto in tanto ci fa solo bene.

Colorata e buonissima in insalata, eppure un po' messa in disparte è la bababietola rossa. Questa preziosa radice è una fonte importante di acido nitrico che ha il potere di dilatare i vasi sanguigni facendo fluire più ossigeno verso i tessuti. Gli sportivi non dovrebbero proprio fare a meno di un buon succo di barbabietola, per rendere più efficace e performante ogni allenamento. Così come non dovrebbe mancare questo alimento a chi necessita di maggiore lucidità mentale, come gli studenti sotto esame.

Per noi donne poi, soggette mensilmente ai fastidi del ciclo, che ci tolglie la nostra riserva di ferro, non dovrebbe mancare una buona dose settimanale di alghe, soprattutto la spirulina. Questa nobile amica ha innumerevoli proprietà salutistiche: antianemiche, depurative, antiossidanti, epatoprotettive e antinfiammatorie, per citare le principali. Se non la si trova sfusa si possono acquistare cibi arricchiti con quest'alga, come ad esempio alcuni tipi di pasta reperibili nei negozio bio.

In questo periodo invernale, un altro cibo che ci fa bene, ma che a causa del suo odore persistente non usiamo troppo è l'aglio. È antinfiammatorio, antibatterico e antinfungino, il che lo rende un medicamento naturale contro molti malanni. Il succo spremuto aiuta anche le vie respiratorie a liberarsi e il potere dell'allicina contro pressione e colesterolo alti è nota da tempo immemore. Dunque, non sarà profumato ma di certo è un ottimo alleato della nostra salute.

Per la stessa ragione disdegniamo spesso e volentieri i cavolini di Bruxelles e i broccoli, la cui cottura sprigiona in cucina un odore forte e persistente. In realtà, olezzo a parte, questi ortaggi sono ricchissimi di acido folico e vitamina E ed hanno potere antinfiammatorio, depurativo e persino riequilibrante del ciclo mestruale. Amici delle donne quindi, che non possono non trovare un po' di spazio nella nostra dieta settimanale.

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail