La crema al limone per farcire e decorare i dolci

Consigli per preparare una deliziosa crema al limone, profumata, sana gustosa, e qualche suggerimento per usarla nei dolci


La crema al limone è una ricetta di base della pasticceria tradizionale italiana, una crema deliziosa e molto semplice ottima per farcire torte, crostate e dolcetti, ma anche da gustare al cucchiaio, magari con dei biscotti secchi o dei savoiardi. La crema al limone, mescolata con la panna montata può essere usata per fare delle verrine alla frutta o per il tiramisù al limone.

Ingredienti

  • 2 limoni da agricoltura biologica (non trattati)
  • 600 ml di latte
  • 150 g di zucchero
  • 3 tuorli
  • 85 g di fecola di patate
  • 25 ml di succo di limone

Preparazione
Grattugiate la scorza di mezzo limone e tenetela da parte. Prendete un pentolino e mettete il latte e la buccia dei limoni tagliata a fette abbastanza grandi, in modo da poterle togliere facilmente senza bisogno di filtrare il latte con un colino. Scaldate il latte fino a sfiorare l’ebollizione, poi spegnete il fuoco e mettete il coperchio e lasciate in infusione per almeno 20 minuti, considerate che più resta in infusione più la crema sarà profumata, quindi se non avete fretta potete lasciare la pentola così anche per un paio di ore.

Sbattete i tuorli delle uova con lo zucchero, in una pentola spaziosa, fino ad avere un composto gonfio e spumoso, incorporate quindi la scorza grattugiata che avevate messo da parte e la fecola setacciata. Diluite il composto con il succo di limone e con un po’ di latte, mescolate bene fino ad avere una crema liscia e senza grumi. A questo punto aggiungete il latte rimasto e mescolate per sciogliere la cremina, in questo modo non si formeranno i grumi.

Mettete la pentola sul fuoco e fate addensare la crema a fuoco dolce, mescolando in continuazione con la frusta. Quando la crema inizia a bollire spegnete il fuoco. Se volete mescolare la vostra crema al limone con la panna montata dovete farla raffreddare completamente a temperatura ambiente, la trasferite in una ciotola e la coprite a contatto con la pellicola trasparente, in questo modo non si formerà la “pellicina”.

Foto | da Flickr di jules:stonesoup

  • shares
  • Mail