34 mila esemplari venduti in meno di 72 ore. E’ il personaggio di Martin Lutero, figura cardine della Riforma Protestante, trasformato in omino Playmobil per l’occasione del suo anniversario. Nel 2017, infatti, Lutero festeggerà il cinquecentesimo anniversario della sua riforma, e Playmobil gli ha dedicato un figurino personalizzato, dotato di mantello, penna d’oca e una copia aperta della Bibbia (in tedesco).

Un personaggio che ha fatto il boom di vendite e prenotazioni, diventando il  più venduto tra i personaggi che la ditta di giocattoli tedesca abbia mai prodotto in un così piccolo lasso di tempo. Ben 34 mila esemplari venduti in pochissimi giorni, un record per un personaggio che non appartiene nemmeno al mondo di fiabe e cartoni animati, ma che arriva da un passato lontano e racconta un pezzo di storia e religione tedesca.

Dei 34mila pezzi già venduti, il 95 per cento è stato commercializzato in Germania, mentre i restanti sono suddivisi all’estero, tra Svezia, Spagna e Italia. Prima di Lutero, però, la Playmobil aveva avuto già un glorioso precedente: si tratta di  Albrecht Dürer, pittore di Norimberga esponente rinascimentale. In tre giorni furono venduti ben 80mila figurini.

Vediamo come è fatto l’omino Playmobil di Martin Lutero:  alta circa 7,5 centimetri e dal costo di 2,39 euro, si presenta seguendo l’iconografia classica del teologo Lutero, ovvero veste e mantello neri e ampi, cappello morbido dello stesso colore. In mano l’omino ha la Bibbia da lui tradotta – Lutero fu infatti il primo a tradurre il sacro testo in tedesco – e una piuma d’oca. Attualmente l’azienda tedesca annuncia il tutto esaurito, ma a breve verranno fabbricati altri pupazzetti, probabilmente dopo aprile.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Bambini Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

Expo In Città