La ricetta per fare il seitan in casa

Consigli utili per preparare in casa un delizioso seitan, una ricetta low cost e molto semplice


Il seitan è un alimento molto presente nella dieta vegetariana, è considerata la carne vegetale anche se, chiaramente, non ha nulla a che vedere con la carne! Il seitan si può acquistare nei negozi che vendono prodotti biologici e in qualche erboristeria, mediamente il prezzo è abbastanza alto perché come per tutte le cose un po’ più particolari minore è la richiesta, maggiori sono i costi. Ma lo sapete che il seitan si può fare a casa?

Il seitan si può preparare in casa in poche mosse, la cosa interessante è che costerà anche pochissimo dato che gli ingredienti di base sono acqua, farina, sale, brodo vegetale e spezie miste. Vediamo insieme la ricetta per fare in casa il seitan.
Ingredienti

  • 1 kg di farina
  • 600 ml di acqua
  • Sale
  • Brodo
  • Spezie miste
  • salsa di soia

Preparazione
Prendete una ciotola e mettete la farina e l’acqua in cui avrete il sale, impastate con le mani fino ad avere un composto omogeneo, anche se all’inizio appiccica da tutte le parti non preoccupatevi e continuate a impastare, alla fine arriverete ad ottenere un panetto. Fate riposare un’ora in frigo e nel frattempo preparate un brodo vegetale, potete usare le verdure e le spezie che volete, aggiungete anche la salsa di soia che darà un tocco di colore al vostro seitan.

Trascorsa l’ora di riposo, prendete la ciotola con l’impasto e riempitela di acqua, impastate in modo da eliminare l’amido, cambiate spesso l’acqua e, se volete, alternate acqua calda e fredda. Vi accorgerete che avete finito quando l’acqua sarà trasparente. Strizzate un po’ il composto e mettetelo dentro un canovaccio, date la forma di un salsicciotto e legatelo abbastanza stretto, ma non troppo perché in cottura crescerà un po’. Mettete il seitan nel vostro brodo e cuocete per circa 50 minuti, poi spegnete il fuoco e fate raffreddare.

A questo punto il seitan è pronto e potete usarlo come volete, potete fare il ragù, le cotolette, le scaloppine, lo spezzatino ecc. Immerso nel suo brodo si conserva fino ad una settimana ma lo potete anche congelare.

Foto | da Flickr di jfchenier

  • shares
  • Mail