Bruciore al seno post ovulazione, quando preoccuparsi?

Molto spesso durante l’ovulazione o subito dopo il seno è dolente e può anche dare quasi una sensazione di bruciore. È normale? Quando bisogna iniziare a preoccuparsi?




Il dolore al seno durante l’ovulazione è abbastanza frequente ed è anche normale. Ci sono dei sintomi che sono strettamente soggettivi, ma la tensione mammaria, avvertita dalle signore prima o dopo questa fase del ciclo mestruale, è caratteristica dei cambiamenti ormonali. Non bisogna quindi spaventarsi, ma semplicemente sopportare e semmai prendere alcune precauzioni.

Se il dolore è abbastanza costante e vi basta sfiorarvi per avere male, vi conviene mettere dei reggiseni non troppo fascianti o stretti. Sono ottimi quelli con la coppa preformata che possono creare una sorta di protezione. Comunque, ragazze, dura al massimo un paio di giorni ed è quasi sempre più che sopportabile.

Un’altra cosa fare è un impacco tiepido e umido nella zona dolorante. Bagnate per esempio una salvietta, morbida, con dell’acqua leggermente calda e tamponate la zona. In linea di massima non c’è comunque da preoccuparsi. Se il dolore è forte, chiedete un consulto medico che saprà sicuramente fare chiarezza sul problema. Per esempio, durante l’allattamento potrebbe essere indicativo di una mastite, l’infiammazione della ghiandola mammaria.

Fate poi attenzione a un’altra cosa, se il dolore e il gonfiore dove protrarsi per diversi giorni potrebbe nascondere una dolce sorpresa: è uno dei sintomi della gravidanza. Monitorate il vostro ciclo e semmai fate un bel test, che oggi sono molto affidabili. Ecco quindi spiegato il mistero: dovrete sì chiamare un medico, ma non certo per una terapia farmacologica.

  • shares
  • Mail