Combattere lo stress attraverso semplici abitudini quotidiane

Combattere lo stress non è impossibile. Il male del nostro tempo può essere messo in scacco ogni giorno attraverso alcune abitudini. Ecco i rituali quotidiani che aiutano ad essere rilassate.

Di stress ne abbiamo parlato in molti post qui su Pinkblog, in quanto è decisamente uno dei mali del nostro secolo. Per noi donne, sempre indaffarate e costrette a gestire tutto (famiglia, casa, figli, lavoro in primis) è vitale riuscire a combatterlo al meglio senza rischiare la crisi di nervi. Mettere lo stress in scacco in verità è più facile di quanto sembri, a patto di non dimenticare alcune abitudini quotidiane che aiutano il relax fisico e mentale.

Tanto per cominciare è bene ricordare che mantenersi svegli e lucidi durante il giorno è importante, ma se per farlo siamo costrette a ricorrere a caffeina o altre sostanze eccitanti, è fuori di dubbio che poi dobbiamo anche pagare un conto salato. Il caffè andrebbe evitato a vantaggio di bevande che danno la carica ma senza gli effetti collaterali di ansia, tachicardia e insonnia. Frullati di frutta e infusi di roiboos sono ottimi, sia come sapore sia come proprietà: sarà anche un piacere variare la colazione e concedersi una vera e propria pausa benessere!

Anche l'alimentazione gioca un ruolo importante nella gestione dello stress. Magari siamo portate a sottovalutare l'impatto sull'organismo nel suo insieme di una dieta sbilanciata e pasti spesso frettolosi: tramezzino del bar a pranzo, bevanda della macchinetta a metà mattina, cena svuota frigo. E così il corpo si appesantisce, non carbura bene e la lucidità mentale va a farsi friggere, scoprendo il fianco allo stress. Non facciamoci mai mancare frutta e verdura fresche nell'arco della giornata, alimenti sani e bilanciati che ci danno forza, energia e ci aiutano ad affrontare con più sprint e meno ansia gli impegni.

Se vogliamo dare un po' di gusto ai nostri pasti e ci piacciono le spezie dai sapori forti possiamo aggiungere dello zenzero fresco tagliato a fettine ai nostri piatti. Perché? Perché lo zenzero sembra essere un ottimo aiuto contro un fastidio generato dallo stress: l'odiosa gastrite! Il ginger stimola la corretta digestione e la produzione di enzimi digestivi. In questo modo abbiamo il duplice vantaggio di non appesantirci, restando così lucide, e di combattere le conseguenze dello stress sul nostro apparato digerente.

Un'altra abitudine che forse farà sorridere in molti è quella del tè di metà pomeriggio. Gli inglesi non rinunciano a questo rituale e a giusta ragione: la pausa pomeridiana per sorseggiare una bevanda caldo-tiepida, magari dolcificata con miele anziché con zucchero, serve al cervello per rilassarsi e al fisico per rifiatare. Optiamo ovviamente per un tè deteinato o per un infuso di frutta o di erbe miorilassanti. La giornata lavorativa si concluderà meglio.

E dopo? Prima della serata, in cui val bene spendere qualche ora con la famiglia guardando un film, chiacchierando, suddividendosi le faccende in modo equo (avere tutti qualcosa da fare aiuta lo spirito di collaborazione e alleggerisce dallo stress chi normalmente si occupa di tante/troppe cose!), concediamoci anche una mezz'ora di camminata. Se proprio non abbiamo tempo di andare in palestra a sudare o dal maestro yoga a ritrovare la pace interiore, almeno una buona passeggiata a velocità sostenuta ci aiuterà ad attivare la circolazione, ossigenare il cervello e farci tornare a casa più serene.

In ultimo, lasciamoci anche andare a fine serata fra le braccia del partner: un massaggio con oli essenziali da scambiarsi e due coccole aiutano un sonno sereno e danno tranquillità. Perché rinunciarvi quindi?

Foto | da Flickr di tacker

  • shares
  • Mail