Il prelievo per la curva glicemica: quando fare questo test

Il prelievo per la curva glicemica è un esame davvero molto importante, che va eseguito in gravidanza per poter capire se la glicemia è sotto controllo. Valori troppo alti, infatti, potrebbero indicare la presenza di diabete.

prelievo per la curva glicemica

Il prelievo per la curva glicemica in gravidanza è un test molto simile al test da carico orale del glucosio. E' un esame che viene effettuato durante i nove mesi di gestazione, per tenere sotto controllo i livelli di diabete: il diabete gestazionale, infatti, può recare danni anche molto gravi al nostro feto, quindi meglio non sottovalutarlo.

Il test è davvero molto semplice e serve a calcolare i livelli di glicemia nel sangue: l'esame comincia con un prelievo per la glicemia base. Alla donna viene poi somministrato un quantitativo di 50 grammi di glucosio. Per un'ora la donna deve rimanere seduta, rilassata e non può nè fumare nè mangiare. Dopo un'ora la paziente viene sottoposta ad un secondo test glicemico.

Se il secondo prelievo dà un risultato superiore o uguale a 140 mg/dl, ma inferiore a 180, allora il test è positivo e bisogna effettuare nuovamente il test a 100 grammi per confermare la presenza di diabete gestazionale. Se il valore è superiore a 180 allora non è necessario un nuovo prelievo, perché la diagnosi viene confermata.

Quando effettuare il prelievo per la curva glicemica? Va effettuata tra la ventiquattresima e la ventottesima settimana di gravidanza, ma il test può essere anticipato alla 14esima-18esima se ci sono fattori che possono indicare la predisposizione al diabete gestazionale.

Foto | da Flickr di o-mer

Via | Mypersonaltrainer

  • shares
  • Mail