Come cucinare il pesce spada alla piastra, in padella o al forno

Come cucinare il pesce spada al meglio per poter conservarne tutto il gusto e tutti gli importanti principi nutrizionali? Sicuramente si tratta di un tipo di pesce davvero molto versatile, da portare sulle nostre tavole in mille diverse ricette.

Come cucinare il pesce spada

Come cucinare il pesce spada? Se avete voglia di un secondo piatto a base di pesce, non sottovalutate questa varietà ittica, che si può trovare in vendita in comodi tranci sia freschi sia surgelati, per chi non ha la fortuna di avere un pescivendolo di fiducia a portata di mano. Il pesce spada si presta a diverse cotture, una più buona dell'altra.

Se avete la griglia o la piastra o se volete semplicemente cucinare il pesce spada in padella, non vi servirà altro che un filo d'olio, per poter accompagnare la cottura dei vostri tranci di pesce che, a seconda dell'altezza dei pezzi, cuoceranno in tempi davvero molto brevi. Quindi evitate di farli cuocere un po' troppo: da servire poi in accompagnamento a insalata o patate come contorno.

Se volete, invece, cucinare il pesce spada al forno, che ne dite del cartoccio? Sicuramente è un tipo di cottura ideale per chi è sempre a dieta, per una cottura molto leggera, light, tenera e gustosa, da impreziosire con sapori mediterranei come le olive, i capperi e i pomodorini.

E per una ricetta più gustosa, che ne dite del pesce spada gratinato alla calabrese? Vi basterà mettere i tranci in una pirofila imburrata, salando e pepando il pesce. Con un impasto di pangrattato, tuorlo d'uovo, prezzemolo, parmigiano, origano, capperi, olive tritate, sale, pepe, olio d'oliva ricoprite il pesce e infornate per 15 minuti a 180 gradi.

Foto | da Flickr di ilcorra

  • shares
  • Mail