Make-up da diva anni 20 per Carnevale realizzato col trucco minerale

Trucco minerale anche a Carnevale! Per un look raffinato e chic facciamo un salto negli anni 20, vestendoci e truccandoci come le dive di quell'epoca. La make-up artist Giuliana Arcarese ci spiega passo passo come fare.

Carnevale sempre più vicino e l'occasione di vestirsi a festa con maschere e trucco esagerato non alletta solo i più piccoli. Anche gli adulti sono affascinati dall'idea di travestirsi e per le signore ci sono molte chance di trovare un look carnevalesco adatto alla propria personalità. Per le amanti delle dive dei twenties, elegantissime e raffinate, il tutorial trucco che segue è perfetto. La make-up artist Giuliana Arcarese ci spiegherà come realizzare un bellissimo make-up anni 20 usando i prodotti di trucco minerale.

Ad ottobre scorso il marchio Neve Cosmetics aveva lanciato la Twenties Icon, una collezione interamente ispirata a quel periodo. E la brava Giuliana, che da tempo collabora con il brand piemontese, ha tratto spunto da quelle tonalità così vintage proposte da Neve, deliziandoci con un video che spiega passo passo come trasformarci in quelle nobildonne un po' snob della media Belle Epoque.

Trucco_anni_20

Bisogna ricordare che il look di quel periodo si basava su alcuni capisaldi: carnagione lattea per non confondersi con il ceto operaio, sopracciglia quasi inesistenti, trucco occhi molto marcato e labbra a cuore con rossetti molto scuri. A completare il tutto c'erano poi una magrezza quasi androgina, degli abiti che non esaltavano le forme ma anzi scendevano giù molto morbidi (specie sul girovita), un'acconciatura medio-corta che lasciava scoperto il collo: unico lembo di pelle del corpo "a vista" oltre ad una parte delle braccia.

Dopo aver steso un fondo minerale su tutto il viso (meglio se di un paio di toni più chiaro del nostro colorito normale), si passa un velo leggero di cipria illuminante che esalta il pallore. Poi si nasconderanno le sopracciglia con una matita bianca a punta morbida più un tocco di correttore e si userà invece quella nera per ridisegnarle più sottili e lunghe. A questo punto si passa all'ombretto, usando un prugna scuro a secco nell'angolo interno dell'occhio e la sua versione bagnata invece su tutta la palpebra mobile.

Per rinforzare la profondità dello sguardo usiamo una matita viola sia nella rima superiore sia in quella inferiore, mentre per aprire lo sguardo passiamo un tratto leggero di matita bianca nella rima inferiore interna dell'occhio. Sfumiamo bene il tutto e poi applichiamo un ombretto verde bagnato sulla parte centrale della palpebra mobile, un velo di illuminante sotto l'arcata sopracciliare e terminiamo con mascara nero ed eventuali ciglia finte.

Sugli zigomi usiamo un fard leggero da stendere sfumatissimo solo sull'osso della guancia, mentre per la bocca disegniamo un cuore con una matita labbra chiara, con la quale ci aiuteremo anche a "cancellare" gli angoli. Un correttore stick chiaro potrà completare l'opera. In ultimo usiamo una matita labbra rossa per colorare il cuore e sovrapponiamo un rossetto rosso molto scuro o un pigmento minerale della medesima tonalità mescolato a nettare per labbra o stemperato in un pezzetto del normale burro cacao.

  • shares
  • Mail