La ghirlanda da porta d'ingresso in pasta di sale e fil di ferro

Idea originale e simpatica per adornare la porta d'ingresso di casa? Ecco una ghirlanda in stile shabby chic, ottima per dare allegria alle dimore di città ma perfetta per le case di campagna. Vediamo come farla.

La pasta di sale, oramai lo sappiamo, è un prodotto insostituibile per soddisfare i nostri improvvisi attacchi d'arte. Per farla ci servono solo le cose che abbiamo in dispensa e in poco tempo possiamo ottenere per noi e i nostri bambini un gioco modellabile con cui passare il tempo e fare piccoli capolavori. Alcuni progetti poi sono davvero ambiziosi e laboriosi, ma alla fine ci permettono di creare anche oggetti in stile rustico o shabby chic per adornare casa.

Oggi, ad esempio, vi vogliamo spiegare come ottenere una simpatica ghirlanda a forma di cuore da appendere alla porta d'ingresso, con un'anima di fil di ferro e delle decorazioni in pasta di sale semplicissime da fare. Ci serviranno: panetto di pasta fatto seguendo la ricetta base, coppapasta piccoli delle forme che preferiamo (stelle, cuoricini, uccellini, angioletti, etc...), fil di ferro robusto (ci servirà un prodotto molto rigido perché deve essere in grado di reggere il peso dei decori), colore acrilico bianco, flatting trasparente, monachelle e anellini per orecchini, nastro o corda per appendere la ghirlanda, pinza dalla punta di almeno mezzo centimetro, utensili da cucina vari.

Ghirlanda_ferro_pasta_di_sale_porta

Iniziamo stendendo la sfoglia ad uno spessore di mezzo centimetro, livelliamo gli eventuali smottamenti della superficie con uno smoother e poi coppiamo la pasta con le formine. Pratichiamo dei fori in cima ad ogni decoro e poi solleviamo i bordi di pasta in eccesso liberando i lavoretti. Mettiamo a cuocere in forno a 80° C per qualche ora e poi lasciamo freddare prima di decorare.

Nel mentre dedichiamoci alla parte più elaborata del progetto: la creazione dell'anima in ferro. Tagliamo 3 fili a lunghezze diverse: es. 25cm per il più piccolo, 40cm per il mediano e 60cm per il più esterno e grande. Iniziamo dando una piega di 90° alla metà di ciascun filo, sarà la punta dei cuori della ghirlanda e poi misuriamo circa 10cm da questo punto. Al decimo centimetro dovremo creare un occhiello rigirando il fil di ferro con la pinza. Procediamo con gli occhielli fino alla fine, sempre mantenendo i dieci centimetri di stacco fra l'uno e l'altro. Cerchiamo di avere cura di lasciare 5cm dalle estremità superiori e poi annodiamole insieme sempre con l'aiuto della pinza.

In ultimo pieghiamo la giuntura in modo che sia rispettata la forma del cuore e poi usiamo un altro pezzetto di fil di ferro per legare insieme i 3 cuori. Se abbiamo un marito che si diletta di fai da te e ha un cannello ossidrico possiamo anche far fondere la parte di giuntura in modo da fissarla bene. Ma non è affatto necessario ai fini estetici del lavoro, quindi non preoccupatevi se è un passaggio che dovete saltare.

Ora la parte più semplice, la decorazione dei lavoretti. Tinteggiateli di bianco con la pittura acrilica, una volta asciutti passate il flatting e fate seccare per bene. Poi attaccate gli anellini metallici a ciascun decoro (ancora una volta la pinza ci può tornare utile) e infine assicurateli alle monachelle. Inserite il gancetto della monachella dentro ad ogni occhiello fatto sulla base di fil di ferro e procedete così fino alla fine. Per essere certe che i decori non cadano annodate su se stesso il ferro della monachella: essendo di un metallo molto sottile e morbido è molto facile da modellare anche con le dita.

In ultimo usate il nastro o la corda per agganciare il cuore alla porta d'ingresso di casa. Bello, vero? Se volete dare un aspetto antichizzato ai lavori vi suggeriamo, in fase di decoro, di dare un tocco di colore acrilico silver tamponato a secco qua e là con il pennello tampone.

Foto | da Pinterest di Lauren Gaughan

  • shares
  • Mail