Fitte alla testa prima del ciclo mestruale, le cause e le cure che danno sollievo

Tra i sintomi della sindrome premestruale c'è anche il mal di testa, con fitte trafittive che danno il tormento. La causa è ormonale, ma vediamo le possibili cure per trovare sollievo

Fitte trafittive alla testa nel periodo che precede l'arrivo delle mestruazioni, quante donne sperimentano questa particolare forma di emicrania? Sicuramente tantissime, del resto, come ci dicono le statistiche, il mal di testa è un classico disturbo al femminile, e molto spesso si associa al ciclo mestruale.

L'emicrania fa parte infatti di quel corollario di disturbi, alcuni dei quali avvero molto fastidiosi, che insorgono nel periodo (circa una settimana prima) l'arrivo delle mestruazioni e che quindi rientrano a buon diritto nella sintomatologia della sindrome premestruale di cui quasi ogni donna soffre.
Fitte-testa

Non c'è, quindi, da preoccuparsi, perché i tratta di un fenomeno fisiologico legato alla fluttuazioni ormonali 8in particolare all'azione degli estrogeni), ma è comunque importante alleviare il disturbo, che può diventare davvero invalidante. Per prima cosa, anche se può sembrar strano, bisogna modificare l'alimentazione. Ci sono alcuni cibi che accentuano il dolore alla testa, ecco gli alimenti da ridurre in quei giorni:


  • Cioccolato
  • Formaggi stagionati
  • Salumi e cibi in scatola o conservati sotto sale
  • Brodi di dado
  • Frutta secca in guscio
  • Dolci e zuccheri

Altri fattori che possono contribuire a scatenare gli attacchi son il consumo di alcool, l'esposizione al sole, il fumo, l'attività sportiva troppo intensa. Nei giorni che procedono il ciclo, dunque, la cosa migliore è cercare di riposare tanto e mangiare cibi sani e leggeri. Durante gli attacchi sollevo di ottiene dagli impacchi freddi sulla testa, dal rimanere al buio ed eliminare elementi disturbanti come luci artificiali e suoni molesti, l'esercitare una modesta pressione, anche con le dita, sul punto dolorante.

i farmaci indicati da banco sono gli antinfiammatori FANS a base di acido salicilico o ibuprofene, ma ci sono anche ottimi rimedi naturali privi di effetti collaterali. Ad esempio, in ambito omeopatico, si consigliano:


  • Sanguinaria alla 5 o 7 CH
  • Belladonna alla 5 o 7 CH
  • Nux vomica alla 5 o 7 CH

I rimedi fitoterapici consigliati sono, invece, il Ribes nigrum in gocce, l'Artiglio del diavolo, la Spirea ulmaria, la melissa. Infine, molte donne con problemi di emicrania mestruale trovano stremo giovamento dal sottoporsi a trattamenti di agopuntura o agopressione, e ai massaggi shaitsu.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail