Gli antinfiammatori naturali e le proprietà del Ribes nigrum

Le piante con proprietà antinfiammatorie sono davvero tante, usate fin dall'antichità per lenire disturbi e infezioni. Vediamo, ad esempio, le proprietà del Ribes nigrum in fitoterapia


Probabilmente il ribes vi fa pensare solo ad un delizioso, piccolo frutto di bosco, da cui si ricava un'ottima marmellata e che si presta bene come ingrediente per crostate e dolci al cucchiaio. Ma il Ribes nigrum, oltre ad essere una bacca dolce e prelibata, è anche una pianta dalla molteplici proprietà, in primis antinfiammatorie e antistaminiche.

Sono tante, in effetti, le erbe, i fiori e i frutti medicinali che la natura ci mette a disposizione come rimedi per malanni molto comuni, dal raffreddore alle dermatiti, dalle ustioni della pelle ai bruciori di stomaco. Del resto anche i farmaci spesso si basano sull'azione di principi attivi sintetizzati proprio da quelli naturali contenuti nelle piante.

Tra queste, possiamo ricordare l'iperico, l'echinacea, la malva, l'artiglio del diavolo eccetera. Il Ribes nigrum è anch'essa una pianta, di cui noi conosciamo il frutto, con molte virtù curative in grado di alleviare stati infiammatori. In particolare quali? Vediamo una lista delle patologie che gli estratti di Ribes nigrum possono contribuire a curare:


  • Diarrea
  • Infiammazioni dell'apparato respiratorio, in particolare bronchiti, laringiti e faringiti
  • Asma allergica
  • Congiuntivite (allergica e virale)
  • Infiammazioni dell'apparato gastrointestinale

In particolare si consiglia l'assunzione del macerato glicerinato delle gemme (che troviamo in farmacia o in erboristeria), per stimolare le ghiandole surrenali e prevenire le infiammazioni di natura allergica stagionale, ad esempio legate ai pollini primaverili. In questo caso si dovrebbe cominciare la cura a dicembre, assumendo 40-50 gocce a metà mattina (a stomaco vuoto), e 40-50 gocce a metà pomeriggio, sempre a stomaco vuoto. L'azione antinfiammatoria del Ribes nigrum è determinata dal fatto che le sostanze antiossidanti contenute nelle gemme (flavonoidi e glicosidi), agiscono sulle ghiandole surrenali stimolando la produzione di cortisolo, l'ormone che oltre ad essere associato al buon umore, aiuta il corpo a combattere gli stati infiammatori. Dunque, se siete soggetti ad allergie, e preferite affidarvi ai rimedi naturali, provate con il Ribes nigrum!

Foto| di Nils Haard per PublicDomainPictures

  • shares
  • Mail