È sempre vero che alle donne piace l'uomo maturo?

L'assetto della coppia cambia come cambiano i tempi. E se tradizione vuole che una ragazza preferisca un compagno più grande in età, oggi le cose potrebbero stare diversamente. Reggerà ancora l'ideale dell'uomo maturo?

I tempi cambiano e la coppia anche, non c'è nulla da fare. Così ciò che in amore fino a un ventennio fa poteva essere un'eccezione, come la relazione in cui lei era adulta e lui un pischellino, oggi è qualcosa di più standardizzato. A tal proposito, visto che oramai è sdoganatissimo il rapporto fra cougar women e toy boys, non sarà che al contrario il classico menage in cui è lui più grande stia andando in disuso? Alle donne ispira sempre l'ideale dell'uomo maturo o la modernità ha reso meno affascinante questo genere di storia?

Una relazione fra due persone che hanno età diverse, bisogna dirlo, ha una lista di pro e contro sia che si tratti di lui o lei più avanti con gli anni. Fra i pro ci mettiamo senza dubbio un maggiore assortimento nella coppia che spesso si traduce in più esperienze e maggiore dinamismo. Nei contro ci sono sicuramente da tenere in conto le esigenze dei due soggetti che, quanto più il gap anagrafico incrementa, tanto potrebbero differire fino a diventare inconciliabili.

Donne_uomo_maturo

Fino a qualche tempo fa eravamo abituati in verità a vedere relazioni in cui era lei a scegliere un compagno più grande, visto come più affidabile, economicamente più stabile e sentimentalmente più serio rispetto ad un coetaneo. E a dirla proprio tutta questo genere di rapporto era anche quello che si dimostrava più duraturo, forse anche perché la donna cedeva quasi totalmente il ruolo decisionale a lui, rinunciando a parte del suo potere in casa.

In pratica si trattava solo di un passaggio di consegne: se da nubile il capofamiglia era il padre, da sposata diventava il marito. E questo non per costrizione, quanto piuttosto per abitudine e scelta di "buona pratica", specie quando quel genere di rapporto era stato sinonimo di matrimonio di successo nella famiglia di lei.

Scegliere un uomo maturo diventava un'opzione quasi di convenienza, in quanto la persona di esperienza, con una professione certa e pochi grilli per la testa era molto più rassicurante rispetto al giovane di belle speranze, spesso anche poco maturo dal punto di vista affettivo. Queste differenze erano di enorme importanza soprattutto in caso di desiderio di figli da parte della donna, che certamente vedeva l'uomo più grande come fonte di sicurezze per la prosperità della famiglia.

In più ovviamente c'era, e forse c'è ancora, anche un aspetto più di appeal nella scelta del compagno maturo, il quale è solitamente visto come più sicuro di se, con le idee chiare e attorniato dal fascino delle molte esperienze passate. E non è un mistero che la donna abbia da sempre un debole per il genere di soggetto che non deve chiedere mai e che anzi ha sempre la risposta pronta e l'asso nella manica quando serve.

Tuttavia, come già detto, i tempi cambiano e sebbene non si possa parlare di un totale cambio di prospettive, è pur vero che sempre più donne non si fanno ingabbiare dal cliché e invece scelgono con maggiore libertà il proprio compagno di vita. Una cosa c'è in questo caso da evidenziare: ora come ora chi desidera ipotecare un futuro felice opta per il coetaneo.

Questo non perché gli uomini moderni siano mentalmente più lucidi e maturi di quelli di quarant'anni fa, quanto piuttosto perché ci si sposa sempre più tardi e quindi la coppia di fidanzati cresce e fa esperienza insieme, arrivando al matrimonio già più adulta, navigata e stabile. Cosa che fino a qualche decennio fa era davvero una rarità, con la certezza che colei che passava la soglia dei trenta senza fede al dito era da considerarsi zitella a tempo indeterminato.

Per fortuna nostra al giorno d'oggi nessuno storce il naso se una signora decide di restare nubile o di arrivare all'altare anche dopo i quarant'anni. Fatto certo che in quel caso potrebbe si andarci con un sessantenne, ma molto più facilmente potrebbe optare per qualcuno della stessa età o meglio per un fanciullo più giovane, più aitante, più divertente e forse anche più gestibile.

Questo almeno finché il bel George Clooney, scapolone d'oro dal capello brizzolato, non deciderà di sistemarsi e mettere su famiglia. Fino ad allora siamo quasi certe che i desideri delle gentlewomen saranno indirizzati verso la carne più fresca rispetto a quella stagionata. Siete d'accordo?

Foto | da Flickr di M@rg

  • shares
  • Mail