Come fare se la pasta frolla si sbriciola

Qual è il segreto per recuperare la pasta frolla, soprattutto se avete la sensazione che sia completamente impazzita.

thinkstockphotos-489349886.jpg

La pasta frolla a volte non riesce come previsto. Succede spesso che impazzisca. Che cosa vuol dire? Principalmente il segnale che qualcosa non funziona sta nel fatto che tenda a sbriciolarsi, anche dopo il riposo. Potrebbe apparire unta o grassa a zone e soprattutto non si riesce a stendere con il mattarello. Come fare?

Vietato buttare via tutto, anche se la tentazione potrebbe essere forte. Si può tranquillamente recuperare. Probabilmente non avete dosato bene gli ingredienti o non l’avete lavorata dovere. Il consiglio è quello di non aggiungere un po’ di farina o di amido. Ormai è troppo tardi. Potrebbe invece essere utile incorporare gradualmente un cucchiaio alla volta acqua gelida o albume molto freddo, fino a che il panetto non risulti di nuovo compatto.

L’impasto va poi lavorato velocemente e con le mani fredde e poi fatelo nuovamente riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Ovviamente, il gusto non sarà alterato ma potreste notare, dopo la cottura, che la pasta è un po’ più dura o semplicemente meno friabile. Piccolo effetto collaterale, ma non se ne accorgerà nessuno, quindi non disperate. Considerate poi un altro fattore importante: se avete esagerato con il burro o se avete lavorato con le mani calde la pasta, non potete pretendere di avere una frolla compatta.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail