Come viaggiare nel tempo: la funzione nascosta di Google Earth

Come viaggiare nel tempo? Se questo è il tuo sogno da sempre, devi sapere che su Google Earth c’è una funzione nascosta.

Come viaggiare nel tempo? Questo è il sogno di molte persone che vorrebbero visitare personalmente epoche più o meno lontane. C’è chi vorrebbe sapere davvero come si viveva nell’Antica Roma o al tempo dei Greci oppure chi avrebbe voglia di fare un salto negli anni Sessanta, per capire com’era lo stile di vita di genitori e nonni. A ognuno il suo periodo storico preferito. Oggi è possibile, grazie a una funzione nascosta e non proprio ufficiale dell’applicazione Google Earth.

Sicuramente tutti siamo curiosi di sapere sia come si viveva un tempo, sia com’era il mondo decenni o secoli fa. Certo, non possiamo arrivare all’epoca dei dinosauri, per ovvi motivi, ma si può comunque andare un pochino indietro nel tempo. Google Earth è un’ottima applicazione che già magari usi per viaggiare in tutto il mondo senza muoverti da casa o per studiare geografia con i tuoi figli in maniera interattiva, per incuriosirli un po’ di più. Da oggi potrebbe essere usata anche da chi ama, tra le materie scolastiche, storia, per viaggi nel tempo che ci possono portare a scoprire il tempo che non c’è più.

Le migliori app per viaggiare da casa con la realtà virtuale

Come viaggiare nel tempo

Come viaggiare nel tempo con Google Earth

Chi ha Android può scaricare Google Earth e accedere alla funzione che si chiama Timelapse, che non è molto conosciuta per poter esplorare il mondo non solo nello spazio, raggiungendo mete remote e lontane, ma anche nel tempo, per poter viaggiare tra epoche diverse, partendo dal presente e approdando nel passato. Purtroppo per la funzione “futuro”, in pieno stile Back to the future, toccherà aspettare ancora un pochino, ma noi siamo fiduciose.

L’opzione deve essere attiva per poter viaggiare dai giorni nostri e fino a circa un secolo fa, per capire com’è cambiato il mondo che ci circonda nel tempo. Più in là non si può andare per comprendere quanto l’uomo abbia modificato il paesaggio naturale con le attività di ogni giorno, talvolta nel male, con la distruzione di habitat, ecosistemi e tutti i problemi che ne conseguono.

Kyler Jeffrey, sviluppatore dell’applicazione, ha spiegato con un video cosa fare con questa funzione. Nel caso specifico ci troviamo nella splendida San Francisco, la città dell’amore fraterno. Attivare la funzione non è proprio semplicissimo, perché bisogna seguire una procedura tecnica che forse non è alla portata di tutti, ma per chi non è pratico si può chiedere l’aiuto di qualche amico nerd.

Come attivare la funzione viaggio nel tempo con Google Earth

Wired spiega come fare passo dopo passo:

  • Apri Google Earth
  • Chiudi l’applicazione
  • Scarica un’app come PrefEdit per poter modificare le preferenze delle applicazioni installate
  • Quando l’app è installata, segui il percorso data/data/com.google.earth/shared_prefs/phenotypePrefs.xml
  • Imposta il valore “true” alla voce debug_menus

Qui c’è anche un altro sistema per poter attivare la funzione. In attesa che la funzione diventi fruibile da tutti quanti senza bisogno di tutti questi passaggi che potrebbero non essere alla portata di ogni utente.

Migliori app per chi viaggia da sola per godersi il mondo

Photo by Boston Public Library and by Zulfa Nazer on Unsplash

I Video di Pinkblog

Giochi di fantasmi: Fantascatti 1 e 2.0. Regole e gioco

Ultime notizie su Travel App

Tutto su Travel App →