Fiori primaverili da giardino o da balcone: quali coltivare

Per rendere il giardino o il balcone più colorati puntiamo sui fiori primaverili più belli e piacevoli. Ecco qualche varietà da coltivare.

La bella stagione è arrivata, il clima diventa più caldo e le giornate più lunghe, inoltre la passione per i fiori primaverili di chi ama il giardinaggio sboccia. È proprio il caso di dirlo. E se vogliamo rinnovare il giardino o il balcone con nuove piante, è il momento di scegliere gli esemplari più adatti.

Ci sono infatti arbusti che stanno a loro agio sia in vaso sia in piena terra, mentre altri sono un pochino più esigenti e richiedono cure e posizioni specifiche. Ma non solo, perché a seconda della qualità del nostro pollice verde, possiamo scegliere piante più o meno bisognose di attenzioni. Così facendo, anche se non abbiamo troppa esperienza, avremo il nostro angolo verde rigoglioso.

Di seguito una bella scelta di fiori primaverili da giardino o da balcone che possono fare al caso nostro. Ci dobbiamo solamente lasciare ispirare dalle tante varietà disponibili e portare una ventata di armonia e colore negli spazi esterni della nostra abitazione.

Foto | Pixabay

Fiori primaverili da mettere a dimora in giardino

Fiori primaverili coltivazione

Un giardino che profuma di primavera e ne porta tutti i suoi colori, non può non avere delle belle piante a cespuglio che segnano il passaggio. L’Alisso è una specie nordamericana che troviamo facilmente anche in Italia, declinata in vari colori, soprattutto bianco, rosa e giallo. Ha una crescita vigorosa ed è piuttosto resistente al freddo, ma non al gelo intenso, ama invece il pieno sole.

Chi apprezza i profumi antichi di certo non potrà non meditare di mettere a dimora un bel gelsomino nel proprio giardino. Se si hanno pareti spoglie che vogliamo coprire con tanto verde, questa pianta rampicante è proprio quello che fa al caso nostro. Un pochino più complesso da coltivare, ma bellissimo da vedere è poi il Rododendro.

La scelta della varietà va fatta in modo oculato, perché ci sono specie che tollerano meglio in caldo e altre invece il freddo. In generale la posizione in giardino è a mezz’ombra, mentre le annaffiature devono essere regolari e la pianta va anche nebulizzata quotidianamente durante la stagione calda.

Foto | Pixabay

I fiori primaverili da tenere in casa o sul balcone

Fiori primaverili coltivazione

Il geranio è senza dubbio una pianta che sta bene sia in piena terra sia in vaso, quindi possiamo tranquillamente tenerlo in balcone, ben esposto alla luce e senza esagerare con le irrigazioni. Allo stesso modo possiamo contare anche sulle Impatiens, anche conosciute come fiori di vetro, che proprio come il geranio non hanno grandi esigenze e stanno bene anche in vaso.

Ma in questo caso scegliamo una posizione a mezz’ombra e non in pieno sole, perché questa pianta non ama la luce diretta. Se vogliamo possiamo anche coltivarla in casa, tenendola sul davanzale, visto che non soffre particolarmente della carenza di illuminazione. Così anche per la Kalanchoe, o Calancola, una succulenta che non necessita di tanta luce.

La possiamo coltivare in vaso sul balcone, tenerla a casa o anche metterla in piena terra in giardino. Ma in quest’ultimo caso solo se il clima invernale non è troppo rigido. Questa pianta è infatti piuttosto resistente agli agenti esterni, ma non va troppo d’accordo con il freddo e le gelate notturne.

Foto | Pixabay

I Video di Pinkblog

Connections for Facebook

Ultime notizie su Giardinaggio

Tutto su Giardinaggio →