Ok, gli americani fanno le cose in grande, si sa. Ma chi siamo noi per non provare la ricetta del tacchino ripieno di Gordon Ramsay? Anche se qui non festeggiamo il Giorno del Ringraziamento – che, per inciso, quest’anno si celebra il 26 novembre – non è detto che non possiamo portare in tavola questa prelibatezza (di fronte alla quale avrai sicuramente gia sbavato davanti la tv, magari guardando una delle serie tv che ti piacciono tanto).

Ed allora: procurati un tacchino (un consiglio? se in famiglia siete in 4 magari sceglilo più piccolo, a meno che non vogliate mangiare carne per una settimana, e considera 30 minuti di cottura per ogni kg) e una buona dose di burro. Non hai idea di quanto te ne servirà… Forza, a lavoro! Non senti già gli improperi di Gordon?

La ricetta del tacchino ripieno di Gordon Ramsay (per il Giorno del Ringraziamento)

Ingredienti per il tacchino ripieno di Gordon Ramsay

  • 1 tacchino da circa 5 kg
  • sale e pepe nero appena macinato
  • 2 cipolle, sbucciate e tagliate a metà
  • 1 limone, tagliato a metà
  • 1 spicchio d’aglio
  • qualche foglia di alloro
  • olio d’oliva qb
  • 8 fette di pancetta affumicata

Per il condimento (burro all’aglio)

  • 375 gr di burro a temperatura ambiente
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva
  • scorza grattugiata e succo di 2 limoni piccoli
  • 3 spicchi d’aglio pelati e schiacciati
  • 1 mazzetto di prezzemolo tritato

Preparazione del tacchino ripieno di Gordon Ramsay

Preriscalda il forno a 220°C . Mentre raggiunge la temperatura, prepara il burro alle erbe: ponilo in una ciotola capiente ed unisci sale e pepe. Aggiungi l’olio d’oliva e mescola bene. A questo punto profuma con la scorza e il succo di limone, l’aglio schiacciato ed il prezzemolo tritato. Mescola perfettamente e tieni da parte mentre ti dedichi alla pulizia del tacchino.

Rimuovi le interiora e condiscilo all’interno con sale e pepe. Introduci le cipolle, il limone, l’aglio e 2 foglie di alloro. Cerca di alzare la pelle del tacchino (senza staccarla) per fare entrare il burro all’aglio. Introdotta questa crema ovunque sotto la pelle, massaggiala dalla parte esterna, per farla distribuire bene. Metti anche le foglie di alloro restanti e trasferisci il tacchino in una teglia abbastanza capiente con il petto rivolto verso l’alto.

Distribuisci il burro aromatizzato anche su tutta la sua superficie. Condisci con sale e pepe e un filo di olio. Fai cuocere per 10-15 minuti, quindi sfornalo, irroralo con il suo fondo di cottura e coprilo con le fette di pancetta. Abbassa la temperatura del forno a 180°C e continua la cottura per circa 2 ore e mezza, bagnandolo di tanto in tanto.

Se non ti regoli particolarmente bene con la cottura (del resto cucinare un tacchino ripieno non è roba da tutti i giorni, come biasimarti), puoi punzecchiarlo: se il liquido rilasciato è rosa, continua la cottura.

Bene il tuo tacchino ripieno è pronto, ora che sai come prepararlo potresti azzardare di proporti come realizzatrice del secondo del pranzo di Natale di quest’anno…

Quali contorni per il tacchino ripieno americano?

L’accompagnamento per antonomasia del tacchino ripieno è la salsa gravy. Tranquilla, la puoi ottenere facendo addensare il fondo di cottura del tacchino con amido e burro (sì, ancora, ti avevamo avvisato). La tradizione vuole anche il puré, delle patate dolci e l’immancabile salsa di mirtilli. Prendi nota.

Photo | Unplash

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Ricette Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

Big Pony – Ralph Lauren