Dopo l’ictus, Mauro Coruzzi Platinette si racconta a Domenica In con Mara Venier. Ecco come sta e come procede la riabilitazione.

C’era grande trepidazione per rivederlo in piedi e in buona salute dopo lo spavento di alcuni mesi fa, e Mauro Coruzzi Platinette si è dimostrato un grande dando anche un messaggio di forza a chi, come lui, ha subito lo stesso problema: un ictus ischemico. A Domenica In, il noto volto di radio e tv è tornato a parlare con Mara Venier in una intervista delicata e emozionante dove ha spiegato come sta davvero dopo il problema affrontato.

Mauro Coruzzi Platinette: come sta dopo l’ictus

Mauro Coruzzi Platinette
Mauro Coruzzi Platinette

“Scusate se parlo come un robot ma aimhè non l’ho scelto io. Adesso sto bene, sono autosufficiente, riesco a muovermi, faccio passi lenti, non ho perfettamente in uso la parte sinistra”, ha detto Platinette. “Mi dicono che sto recuperando alla velocità della luce il linguaggio per me è fonte di vita, mi sto esercitando tutti i giorni, ancora incespico soprattutto nelle situazioni di commozione come questa”.

“Poi vorrei fare un ringraziamento speciale a chi mi ha salvato e mi continua a seguire”.

E sul momento dell’ictus ischemico: “Io sono stato fortunato perché avevo con me un fisioterapista che si è accorto che mi era successo qualcosa, ha chiamato subito chi di dovere e in 40 minuti ero in reparto”.

Poi anche un momento molto speciale con la Venier: “Non farmi emozionare. Ci vuoi dire se Domenica In ci sarà l’anno prossimo?”. La risposta è arrivata dal pubblico: “Siiii”.

Conduttrice e ospiti si sono poi abbracciati e baciati dimostrando grande affetto l’uno per l’altro. Un momento molto bello che ha emozionato presenti in studio e anche telespettatori. La speranza è che ora Mauro possa davvero recuperare pienamento e mettersi alle spalle questo momento difficile.

Riproduzione riservata © 2024 - PB

ultimo aggiornamento: 11-06-2023