La star hollywoodiana, Naomi Watts, ha posato per la compagnia aerea britannica, British Airways, nel remake di una locandina vintage, datata anni ’30, in occasione dell’80° anniversario della rotta Londra – Australia.

Naomi Watts, ha indossato un costume da bagno dell’epoca, per ricreare una versione moderna della storica fotografia, utilizzata negli anni ‘30 per promuovere i voli verso l’Australia. La scelta non è ricaduta sulla Watts, solo per le sue doti di attrice, ma anche e soprattutto per il suo legame molto particolare sia con l’Inghilterra che con l’Australia: nata nel Kent, infatti, si è poi trasferita nella Terra dei Canguri con la sua famiglia all’età di 14 anni.

“È stato emozionante fare un salto indietro nel tempo con British Airways e ricreare una locandina iconica, appartenente a un momento storico così glamour”, ha affermato l’attrice. “Amo lo stile vintage di quell’epoca d’oro e mi sono divertita molto a riportarlo in vita.” Ha poi aggiunto: “Ottant’anni sono un traguardo memorabile per British Airways: la mia storia mi lega sia al Regno Unito che all’Australia ed è stato molto significativo prendere parte alle celebrazioni dei decenni di viaggi intercorsi fra queste due nazioni.”

Il primo volo commerciale della compagnia aerea britannica fra Londra e l’Australia è decollato il 13 Aprile 1935, con la livrea di Imperial Airways, predecessore di British Airways, insieme a Qantas Empire Airways. Il viaggio, era una vera e propria avventura, infatti, percorreva una rotta lunga 12.754 miglia. 12 giorni, con tappe nelle città più importanti del mondo, fra cui Baghdad, Delhi, Bangkok e Singapore.

La prima era Parigi, da dove i passeggeri prendevano un treno notturno con destinazione Brindisi, da dove avrebbero poi proseguito il loro viaggio aereo fino all’Australia poiché, per motivi politici, era proibito a Imperial Airways sorvolare l’Italia. In tutto, i passeggeri spendevano non meno di dieci notti lungo tutta la rotta, pernottando in hotel attentamente selezionati, e il costo del biglietto di sola andata si aggirava attorno ai $ 376 (£ 195), che corrispondono a circa $ 23.470 (£ 12.158) nella valuta odierna, quasi due volte il prezzo di un volo andata e ritorno nella lussuosa cabina First di British Airways al giorno d’oggi.

Solo dieci anni dopo, nel 1945, British Airways inizia il primo servizio settimanale verso l’Australia, in quella che più tardi sarebbe stata chiamata “The Kangaroo Route”. Nel 1986, British Airways ha cominciato a offrire ai suoi passeggeri il più veloce dei voli one-stop fra Londra e l’Australia, grazie all’arrivo del Boeing 747. Lo spirito innovativo che percorreva la compagnia aerea britannica nel 1935 è lo stesso che la pervade ancora oggi, con collegamenti giornalieri fra la capitale Britannica e Sidney, continuando a volare via Singapore proprio come accadeva lungo la storica Kangaroo Route.

Naomi Watts nel remake della vecchia locandina nel costume d

Naomi Watts nel remake della vecchia locandina nel costume d’epoca e dietro le quinte

[blogo-gallery title=”Naomi Watts per British Airways, l’attrice è il nuovo volto vintage della compagnia aerea” slug=”naomi-watts-per-british-airways-lattrice-e-il-nuovo-volto-vintage-della-compagnia-aerea” id=”885995″ total_images=”0″ photo=”1,3″]

Riproduzione riservata © 2022 - PB

ultimo aggiornamento: 04-05-2015