La ceretta a caldo: come si fa e quale scegliere

La ceretta a caldo è uno dei sistemi migliori per poter dire addio per un periodo abbastanza lungo, ma non definitivo, ai peli superflui che crescono sul nostro corpo. Ecco come funziona la ceretta a caldo e quali i consigli per ottenere il massimo.

ceretta a caldo

La ceretta a caldo sicuramente è il miglior sistema per depilare il corpo, perché consente un risultato impeccabile che dura nel tempo. A differenza di altri sistemi di depilazione, infatti, la ceretta a caldo consente alle donne (e non solo a loro!) di avere gambe, braccia e altre zone del corpo lisce più a lungo, riducendo così il numero di interventi e lasciandoci per un po' tranquille dall'incubo peli.

La ceretta a caldo può essere usata su gambe, braccia, inguine e ascelle ed è formata da resine e cere che vanno prima scaldate e poi posizionate sulla pelle, strappando poi via i peli con apposite strisce. In questo modo il pelo viene estirpato alla radice, soluzione ottimale per rivederlo crescere il più tardi possibile. La cera va scaldata a bagnomaria e vanno usate strice di cotone.

Lo strappo non deve essere, ovviamente, delicato, ma secco, in direzione opposta alla crescita del pelo, per eseguire il minor numero possibile di strappi. La pelle deve essere asciutta e la cera va prima testata, perché potrebbe essere molto calda. Nelle zone più delicate come inguine e ascelle è bene fare uno scrub nei giorni precedenti, procedendo con delicatezza. Dopo l'epilazione sarebbe bene applicare una crema lenitiva.

La depilazione con ceretta a caldo dura intorno alle 4 settimane e si possono usare i prodotti in commercio oppure crearsi una ceretta a caldo fai da te a casa.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail