Come pettinare i capelli ricci e districare i nodi

I capelli ricci sono da un lato comodissimi e dall’altro difficili da gestire: ecco come procedere per pettinarli e soprattutto per districare i nodi.

I capelli ricci non sono facili da pettinare e in linea di massima si sconsiglia di farlo da asciutti. Come procedere? La cosa migliore è lavarsi i capelli, prima con uno shampoo dolce e delicato, poi con un bel balsamo. Iniziate con un pettine a districare i nodi, senza tirare, proprio in questa fase. Perché? L’obiettivo è riuscire a lavare a fondo i capelli e soprattutto far filtrare nel migliore dei modi il prodotto. Procedete poi con il risciacquo.

pettinare capelli

Come sapete, i ricci appena vengono ribagnati si riformano e con loro anche i nodi. Tamponate bene le chiome con un asciugamano per eliminare l’acqua in eccesso e con una spazzola, ciocca per ciocca, procedete a pettinare. È in questa fase che dovrebbero districarsi.

Una volta fatto siete pronte per asciugarli con una piega liscia o usando il diffusore per farli diventare ricci. È ovvio che i boccoli andrebbero fatti asciugare semplicemente al sole per evitare che si gonfino troppo, ma si fa quello che si può in base alla stagione. Se usate il diffusore, mettetevi a testa in giù e con le mani lavorate le punte, magari utilizzando una mousse ad alta definizione.

Una volta asciutti come si pettinano? Se avete scelto la piega riccia, vanno toccati il meno possibile. Si utilizzano le dita delle mani per dare forma o un pettine con i denti larghi e grossi, che si chiama rastrello.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail