Una scappatella non si nega a nessuno: anche alle donne piace il tradimento

Il tradimento piace a uomini e donne, ma quello che cambia è la motivazione che si nasconde dietro a una scappatella.

Non sempre si può parlare di questione di genere, alcune volte le scelte individuali sono dettate semplicemente dalla soggettività. Fa quindi sorridere l’indagine AshleyMadison.com, famoso sito di incontri extraconiugali in questo momento nell’occhio del ciclone per una falla nel sistema di sicurezza dei dati sensibili, che ha dimostrato che le donne sono infedeli proprio come gli uomini.

In realtà le scappatelle piacciono un po’ di più ai maschietti che alle femminucce (56 contro 44), ma a fare la differenza di numero sarebbe solo la maggiore discrezione del popolo femminile. Donne e uomini risultano però infedeli per ragioni diverse. Gli uomini lo fanno per il piacere della trasgressione, perché si annoiano: insomma è un diversivo. Le donne, invece, sono decisamente più cerebrali.

Perché mai le donne dovrebbero esporsi a un simile peccatuccio? Sono sempre alla ricerca di un legame emotivo, pensano di essersi innamorate. Difficile che siano alla ricerca dell’esperienza meramente sessuale. E di solito la causa va proprio ricercata nel legame ufficiale: le donne non si sentono coinvolte dal partner o peggio si sentono trascurate. Non è tutto, le traditrici hanno spesso problemi di autostima, depressione, ricerca di conferme.

Il tradimento, infine, può essere anche una forma di vendetta. Le donne si sentono tradite, non necessariamente a livello sessuale, possono cercare di ripagare il partner con l’unica moneta che è in grado di comprendere velocemente. Un amante è una scusa per mettere fine a una relazione, senza lasciare questioni in sospeso.

Via | Repubblica

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail