Come mantenere morbide e nutrite le mani quando fa freddo

Il freddo non è solo un nemico fastidioso della nostra gola e delle nostre ossa, ma è anche un problema per le mani, che contribuisce a screpolare, spaccare e rendere più fragili e vulnerabili. Ecco perché è importante mantenerle morbide e nutrite, soprattutto durante l'inverno, seguendo alcuni accorgimenti semplici che ci aiutano a proteggerle, lasciandole sane e belle.

Tanto per cominciare dobbiamo mettere particolare cura nella prevenzione: guanti in lattice quando effettuiamo lavori manuali, come le faccende domestiche, le quali esigono l'uso di prodotti irritanti (es. detersivi, saponi e candeggina) oppure guanti in cotone o lana quando siamo fuori casa per evitare che il gelo secchi troppo l'epidermide.

Siccome durante la stagione fredda la pelle è spesso esposta agli agenti atmosferici esterni, è bene pianificare una passata di crema idratante almeno due volte al dì, mattino e sera (preferiamo quelle a base di miele e cera d'api che hanno anche un leggero potere schermante). Questo per evitare che le mani si disidratino facilmente, facilitando l'arrivo di screpolature e ferite, le quali ci renderebbero anche più difficile fare le normali cose di ogni giorno.

Altro importante impegno è quello di non eccedere nell'uso di saponi aggressivi, salviette igienizzanti e gel disinfettanti. È importante che l'igiene sia sempre garantito, ma lavaggi troppo frequenti altro non fanno che eliminare il film protettivo delle nostre mani. Preferiamo prodotti delicati (evitiamo quelli a base di SLES e SLS), magari leggermente idratanti e puliamo strofinando bene e sciacquando con acqua tiepida per mezzo minuto. Avremo lo stesso effetto di un sapone antibatterico, senza seccare troppo la pelle.

Se l'epidermide ha la tendenza a seccarsi facilmente, non disdegniamo neppure degli impacchi nutrienti una volta a settimana. Possiamo usare alcuni ingredienti della dispensa per farli, come la panna, lo yogurt, la banana e l'olio d'oliva, prodotti naturali dall'alto potere nutriente. Oppure il burro di karitè e l'olio di mandorle dolci, che possono essere spalmati e tenuti su per una decina di minuti con dei guanti di cotone prima di essere spalmati del tutto. Le mani saranno più morbide e toniche, pronte a fronteggiare il freddo più pungente.

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail