Dormire meglio grazie a poche semplici regole

Spesso lo stress delle nostre giornate fitte e senza un attimo di tregua, porta una serie di problematiche che ci fanno vivere male le nostre ventiquattro ore. Non ultima c'è la difficoltà ad addormentarci, che viene ulteriormente alimentata da altri piccoli errori che siamo solite commettere. E dunque, vediamo insieme quali sono le regole per dormire meglio.


  • Cena almeno tre ore prima - Non si può sperare di addormentarsi o di avere un sonno sereno, se si cena dopo un certo orario e soprattutto meno di tre ore prima di coricarsi. Il metabolismo va scemando man mano che si avvicinano le ore serali e quindi mangiare dopo le 21:30 può creare qualche problema di digestione. Così come lo crea lo spuntino di mezzanotte pre nanna: se lo stomaco sta lavorando, il sonno tarda ad arrivare.


  • Riposo al corpo - Quindi niente attività sportive dopo le 7 di sera. Lo sport aiuta a diminuire lo stress, quindi è un vero toccasana per aiutarci a incrociare le braccia di Morfeo, a patto che si faccia agli orari giusti. Al contrario, fare attività fisica durante le ore serali, fa incrementare il calore corporeo, oltre che svegliare il cervello. Tutto ciò, ovviamente, rende difficile addormentarsi.

  • Riposo alla mente - Il che si traduce in niente film adrenalinici prima di andare a letto, ma anche niente tv, computer o giochi elettronici quando siamo sotto le coperte. Oltre a stimolare il cervello, le luci degli schermi simulano la luce del giorno, sfalsando il nostro ritmo sonno-veglia, da sempre basato sull'alternanza giorno-notte/sole-buio. Se proprio vogliamo rilassarci puntiamo su un libro, a patto che non sia un thriller!

  • Evitate gli stimolanti - Teina, caffeina, teobromina (quindi cacao) sono da bandire dopo il mezzodì se avete qualche problema ad addormentarvi. Le sostanze stimolanti del cervello riescono a restare in circolo fino a 12 ore, quindi gli effetti eccitanti possono continuare a manifestarsi anche a tarda sera, quando invece vorremmo solo relax per poter dormire. Se proprio la frittata è fatta e a quel caffè delle 16 non si è potuto rinunciare, bevete molta acqua: vi aiuterà ad eliminare prima, tramite l'urina, la sostanza eccitante.

  • Bevete poco la sera - No, non ci stiamo contraddicendo rispetto al consiglio precedente. Semplicemente vi suggeriamo di evitare troppi liquidi a cena. Perché? Ovviamente per il fastidioso effetto collaterale di dovervi alzare più volte durante la notte per andare in bagno! Interrompere il sonno già una volta nell'arco della nottata influisce sulla nostra soglia di attenzione della mattina dopo, figuriamoci spezzettarlo tante volte.

  • La camera ideale - Una giusta temperatura della stanza (non troppo alta né troppo bassa), tendente al fresco, sufficientemente arieggiata, dotata di umidificatori per evitare che l'aria si secchi troppo, un materasso non troppo morbido, lenzuola in fibre naturali sono le basi di un sonno sano e riposante. Organizzate il vostro nido in modo che vi garantisca subito il relax, magari anche dipingendo le pareti di colori pastello che facilitano l'armonia.

  • Non sfalsare gli orari - Anche se durante i giorni feriali siamo puntuali come orologi svizzeri, capita che nel weekend tendiamo a cambiare abitudini. Coricarsi tardi, se c'è una serata mondana in vista è concesso, purché la mattina dopo non si posticipi troppo la sveglia. Il rischio è l'effetto jet lag, che tanto ossessiona i viaggiatori: anche un'ora di fuso avanti o dietro, sfalsa i ritmi circadiani e ci fa sentire affaticati.

In ultimo, se proprio è un periodo in cui facciamo fatica a prendere sonno, possiamo aiutarci con la melatonina. La melatonina è un ormone prodotto dalla ghiandola pineale, che è posta alla base del nostro cervello e che garantisce l'arrivo del sonno. In commercio ci sono integratori che la contengono che possono facilitarci l'addormentamento e riportare le giuste abitudini in camera da letto. Facciamoci consigliare dal medico il prodotto più giusto per noi e, ovviamente, lasciamo i brutti pensieri fuori dalla porta. Il che aiuta ulteriormente a passare notti d'oro.

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail