Le cattive abitudini in fatto di bellezza difficili da abbandonare

L'attenzione alla bellezza che noi donne mettiamo nel curare la pelle, la piega dei capelli e il trucco sono mirabili. Eppure, fuori da qualsiasi logica, spesso siamo solite inciampare in alcune cattive abitudini che difficilmente siamo disposte ad abbandonare. Un po' per pigrizia, un po' per azioni meccaniche, quando ci prendiamo cura di noi stesse a volte perseveriamo in piccoli errori che non ci fanno bene. Vediamo i più comuni.


  • I lavaggi troppo aggressivi - La nostra pelle è rivestita da un film lipidico che la protegge dagli attacchi esterni e ogni volta che ci laviamo questa protezione viene via. A maggior ragione se utilizziamo prodotti che puliscono molto in profondità (magari a base di SLS e SLES) e se i lavaggi sono molto frequenti. Le più torturate sono sicuramente le mani, che puliamo spesso con acqua e sapone per mantenere l'igiene. Con la conseguenza che poi dobbiamo fare i conti con secchezza e screpolature. Immaginiamo quindi cosa possano fare i saponi aggressivi sulla pelle delicata del viso. Soprattutto in inverno è bene non esagerare.


  • Il turbante dopo aver lavato i capelli - Lo facciamo tutte, lo so. Eppure non dovremmo, in quanto il capello bagnato è molto più fragile di quello asciutto e la tensione dell'attorcigliamento nel turbante è proprio deleteria. La spugna dell'asciugamano, inoltre, assorbe velocemente l'umidità, ma tende anche a rovinare il fusto. L'ideale sarebbe asciugare i capelli senza frizionarli con un panno di cotone (vanno benissimo anche le veglie t-shirt che non indossiamo più), tamponando delicatamente la chioma e insistendo un po' di più sulle punte. In questo modo si eviterà il fastidioso effetto paglia, potenziando anche il risultato di eventuali sieri anti-crespo.

  • Muovere su e giù lo scovolino del mascara - Parliamo di un altra abitudine che accomuna un po' tutte. Quando ci trucchiamo per uscire e mettiamo il mascara sulle nostre belle ciglia, spesso tendiamo a muovere su e giù lo scovolino, certe di prendere più prodotto. In verità, così facendo, insuffliamo solo aria nel recipiente, agevolando sia il processo di seccatura, sia il moltiplicarsi dei batteri all'interno. Il movimento corretto è quello di fare roteare lo scovolino e poi tirarlo su per utilizzare il prodotto. Ne va della salute dei nostri occhi e della durata del mascara.

  • Condividere i prodotti da trucco - Bando alla generosità, almeno in questo campo (negli altri diamo pure a piene mani), in quanto condividere i cosmetici è un rischio. Sull'epidermide di ciascuno ci sono batteri e germi differenti che possono facilmente provocare infezione e irritazione. Una cura particolare va messa per: rossetti e gloss, che sono trucchi che si contaminano facilmente vista la vicinanza alla mucosa della bocca; per matite e rimmel, in quanto l'occhio è una parte sensibilissima e soggetta a problematiche irritative.

  • Non pulire i pennelli per il make up - Alcune donne ancora non sanno che i pennelli per il maquillage si possono lavare. Noi aggiungiamo che si DEVONO lavare, in quanto diventano veicolo di batteri, polveri, sporcizia e allergeni vari che puntualmente ci mettiamo in faccia. Non solo, dopo ogni utilizzo, il pennello si impregna dell'unto superficiale della nostra epidermide, unto che poi depositiamo su cipria, blush e bronzer all'uso successivo, accorciando la vita dei cosmetici. Pulire i pennelli è semplice e neppure troppo noioso. E poi volete mettere avere degli strumenti sempre lindi e funzionali per farci belle in tutta sicurezza? Non ha prezzo.
  • Foto | Flickr

  • shares
  • Mail