Angelina Jolie designer di gioielli per finanziare una scuola femminile in Afghanistan


E' sempre un piacere parlare di Angelina Jolie, una delle star dello showbiz più attive sul fronte della difesa dei diritti dei più deboli, in particolare di donne e di bambini. Da madre, ma probabilmente ancor di più da persona dotata di un'umanità fuori del comune, la Jolie da tanti anni "sfrutta" la propria fama internazionale in qualità di diva del cinema per sostenere e promuovere campagne di sensibilizzazione nei confronti di chi non può difendersi, degli ultimi, dei profughi, delle vittime di guerre e di violenze nel mondo.

Ambasciatrice ONU, Angelina è sempre in prima linea nei luoghi della terra in cui si concentrano dolore e distruzione, e certo non lo fa per un tornaconto personale, ma perché è spinta da un vero spirito umanitario. Lo si percepisce chiaramente dal suo sguardo, dalla sua energia, dalla passione che mette nei suoi progetti di beneficenza. Come l'ultimo da lei ideato: diventare una designer di gioielli per finanziare la costruzione di una scuola femminile in Afghanistan, uno dei luoghi al mondo dove le donne subiscono i soprusi e le umiliazioni più atroci.

La notizia è stata riportata dal sito di gossip dell'intrattenimento E! News, dove si legge:

Oltre alla soddisfazione artistica di creare questi gioielli, siamo ispirati dal fatto di sapere che il nostro lavoro sta rispondendo ai bisogni dei bambini in difficoltà

A parlare, naturalmente, è la stessa star di Salt, che in questo modo pubblicizza la sua linea "Style of Jolie", creata con la collaborazione preziosa (è il caso di dirlo), del gioielliere Robert Procop, sul cui sito, a proposito del nuovo progetto, si legge:

I primi ricavi della nostra collaborazione sono destinati alla Education Partnership for Children in Conflict, fondata dalla Jolie.

Angelina crede fermamente nel ruolo cruciale dell'educazione scolastica come "antidoto" alla barbarie della violenza, e in particolare crede nella formazione delle donne, il cui ruolo marginale in molte società rallenta il processo di sviluppo. La scuola che verrà finanziata dalla vendita dei gioielli firmati Jolie si trova alle porte di Kabul, è stata inaugurata lo scorso mese di novembre ed è destinata ad accogliere e formare circa 200-300 studentesse. Che dire, brava Angelina, mai dei simboli dell'umana vanità sono stati progettati per scopo più nobile. Sfoggiarli sarà un onore (per chi se li potrà permettere... )

Foto| Getty Images

  • shares
  • Mail