A chi sta bene la frangia corta: cedere o no alla tentazione?

La frangia di Marion Cottilard

Resistere alla frangia corta è una tentazione complicata, che mette a dura prova moltissime donne. A chi sta bene veramente? Ogni taglio di capelli deve essere studiato in base alla forma del viso. Questa è la regola numero uno. Non è sufficiente quindi che un look sia di gran moda per donare e impreziosire i lineamenti.

La micro frangetta è stata lanciata sul grande schermo da Audrey Hepburn, che prima ha fatto sfoggio di acconciature seriose abbinate a questo taglio minimal sulla fronte. Un’idea moderna che dona una certa leggerezza. La frangia è stata poi ripresa da moltissime donne famose, oggi abbiamo la meravigliosa Marion Cottilard che la porta con una certa disinvoltura, così come Audrey Tautou.

Frangia e caschetto riccio
Frangia laterale
Frangia lunga laterale
Frangia lunga laterale con caschetto

Un’affezionate della frangia è la carismatica Penelope Cruz, così come la piccola di casa Cruise, Suri. Sfruttatissima anche nel campo della moda: Prada, per esempio, propone spesso quest'acconciatura nelle sue campagne. Seppur molto di moda, non è certo adatta a tutti i visi. Anzi, è davvero molto difficile da indossare, proprio come la riga in mezzo.

Ci vuole un viso minuto, con lineamenti sottili, un nasino alla francese (senza gobba). È necessario che il volto non sia troppo rotondo o la mandibola squadrata, perché la frangia tende a mettere in risalto le sproporzioni. È un attimo quindi accorgersi di un difetto o rendere il proprio naso più pronunciato, sfruttando il taglio sbagliato. Infine, un ultimo consiglio. La micro frangia può essere eseguita solo da un bravissimo parrucchiere. Deve essere, infatti, netta, precisa e regolare. Anche un solo piccolo errore può causare un danno irreparabile.

Foto | Getty Images

Ciuffo
Frangia piena e lunga
La frangia di Marion Cottilard
Frangia con riga laterale
Ciuffo anni 30
Micro frangetta

  • shares
  • Mail