I lassativi naturali contro la stitichezza

La stitichezza è un disturbo molto comune, spesso figlio di uno stile di vita troppo stressante. Vediamo come risolverla con i lassativi naturali


La stitichezza è un problema estremamente comune, di cui soffrono persone di tutte le età per le ragioni più svariate. Ci può essere una predisposizione naturale all'"intestino pigro", ma è indubbio che sono soprattutto le cattive abitudini alimentari, la fretta e lo stress ad accentuare il problema.

L'evacuazione, ovvero l'eliminazione delle feci, è una funzione importantissima del nostro corpo, che dovrebbe avvenire in modo naturale, senza sforzi e senza sofferenza. Qual è la frequenza ottimale?

I medici hanno stabilito un intervallo piuttosto elastico, che rispetta le caratteristiche individuali delle persone. In generale non si parla di stitichezza quando le evacuazioni vanno da un massimo di tre al giorno, da un minimo di una ogni tre giorni. Se, però, queste "puntate" al bagno si riducono a 1-2 alla settimana, magari caratterizzate da sofferenza e fatica, allora si parla di stipsi vera a propria.

In questi casi, se alla base non c'è una patologia più seria da curare, come ad esempio malattie infiammatorie dell'intestino tra cui la colite, ci si affida in modo un po' avventuroso a farmaci lassativi o supposte per risolvere rapidamente il problema.

Tuttavia, se questi sistemi possono alleviare un "blocco" occasionale, non sono certo risolutivi del disturbo alla base. Per questo, meglio sarebbe agire in modo naturale per riportare in equilibrio l'intestino. Ad esempio, con l'alimentazione! Ci sono cibi che da soli, consumati regolarmente, stimolano la peristalsi intestinale e aiutano la formazione di feci morbide e facili da eliminare perché ricchi di fibre, sostanze legnose o mucillagini che il nostro organismo non assimila, ma che servono per ripulire l'intestino e ridurre le infiammazioni. Ecco una lista di cibi con effetto lassativo naturale:


  • Frutta come: kiwi, banane mature, mango, fichi (sia secchi che freschi), cachi maturi, pesche, pere dolci, prugne (secche e fresche), mele con buccia, meloni, angurie, datteri. Sarebbe una buona abitudine consumare un po' di frutta al mattino, per la colazione
  • Yogurt e probiotici, ideali per ripristinare la flora batterica intestinale
  • Verdura cotta e cruda, in particolare: zucchine, bietole, cavoli, lattuga, spinaci
  • Semi di lino, da usare anche tostati e aggiunti all'insalata
  • Polpa del frutto di baobab sciolto in acqua o latte
  • Olio extravergine d'oliva (un cucchiaino al mattino a digiuno è un toccasana)
  • Cereali integrali per la colazione, e pane e pasta integrali
  • Legumi
  • Acqua: bisogna berne tanta, soprattutto al mattino e meglio ancora se a digiuno, perché favorisce la motilità intestinale e ammorbidisce le feci

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail