La ricetta del ketchup fatto in casa, buono e sano

Al fast food non esistono patatine fritte o hamburger senza condimento. Uno dei più graditi è senza dubbio il ketchup, la sfiziosa salsa di pomodoro. Proviamo a farlo in casa seguendo la ricetta semplice, sarà più sano e genuino di quello acquistato.

Se dovessimo dire quale sia il condimento irrinunciabile dei ghiotti cibi da fast food, come patatine, fritture varie e hamburger, di certo la salsa ketchup sarebbe in pole position. Il segreto della sua bontà sta nel perfetto bilanciamento dei sapori e nella sua leggerezza, quest'ultimo pregio che di certo non ha la maionese (100Kcal ogni 100gr contro le 700Kcal di quest'ultima). Ma per avere un prodotto più genuino di quello che acquistiamo al supermercato, ecco la ricetta semplice per fare il ketchup in casa e deliziare tutta la famiglia.

La cosa bella di questa salsina è che può essere personalizzata a piacimento, aggiungendo o eliminando ingredienti a seconda dei gusti. Ci serviranno: 3Kg di pomodori maturi, mezza cipolla tritata, 2 spicchi d'aglio schiacciati, 5-6 grani di pepe nero, 1 costa di sedano spezzettata, 1 cucchiaio di aceto di mele mescolato con il succo di mezzo limone, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, 1 cucchiaio raso di zucchero, 1 cucchiaino di paprika dolce, sale quanto basta.

Ovviamente per chi ama il piccante si possono aggiungere peperoncini secchi tritati o gli infuocati jalapenos (li possiamo facilmente trovare nei market più forniti anche surgelati), da tagliare e unire e unire al composto in cottura in quantità moderate. Per chi invece preferisce i sapori più freschi può aggiungere erbette e odori, quali basilico, alloro e menta e chi invece vuole esaltare la parte dolce della salsa può versare un cucchiaio di miele all'emulsione.

Ketchup_ricetta_semplice

Il procedimento è poi davvero facile, anche se forse un po' lunghetto. Fate soffriggere per qualche secondo la cipolla nell'olio caldo, poi gettate i pomodori tagliati a pezzetti in pentola insieme ai due spicchi di aglio schiacciati e alla costa di sedano. Fate andare la cottura a fuoco dolcissimo e dopo una decina di minuti, quando i pomodori avranno iniziato ad appassire, aggiungete i grani di pepe, il sale e mescolate con cura per non far attaccare.

Coprite e lasciate andare per una mezz'ora mescolando di tanto in tanto, poi spegnete la fiamma, filtrate il composto con un colino a maglia larga e riversatelo ancora nella pentola, stavolta insieme al mix di aceto e succo di limone emulsionati con lo zucchero. Fate cuocere per un'altra ora per far insaporire bene il ketchup e ridurre la parte liquida (alla fine dovrete ottenere una bella salsa densa).

Dopo di che spegnete il fornello e travasate il composto ancora caldo in contenitori di vetro sterili. Tappate e rigirate per creare l'effetto sottovuoto e tenete al rovescio fino a che il ketchup non si è raffreddato del tutto. Per una maggiore sicurezza bollite i vasetti in acqua per eliminare ogni traccia di eventuali germi, dopo di che potete riporre la salsa in dispensa come una normale conserva e tenere invece in frigo dopo l'apertura.

Non vi è venuta voglia di patatine e finger food con cui testarla?

Foto | da Flickr di jeffreyw

  • shares
  • Mail