Cosa usare per trasformare i pigmenti minerali in polvere in prodotti liquidi?

Il trucco minerale in polvere non ci appare abbastanza confortevole? Trasformiamolo in versione liquida. Ecco i prodotti da usare per farlo

Le fan del trucco minerale amano la sua consistenza polverosa, che permette di assorbire il sebo, eliminare l'effetto lucido della pelle e di avere una base omogenea, fresca e naturalissima. Tuttavia, la stesura del prodotto in polvere non sempre è adatta per ogni caso e ogni esigenza.

Se ad esempio si ha la pelle troppo secca o matura (il trucco minerale puro ha la tendenza a finire nelle pieghe della pelle), si vuole un maggiore confort durante l'utilizzo o semplicemente si esige una maggiore coprenza, è necessario optare per la trasformazione liquida dei pigmenti. Per farlo basta dotarsi di alcuni prodotti che ci garantiscono un risultato perfetto aggiungendo solo pochi step al normale rituale del maquillage.

Pigmenti_minerali_polvere

Per la zona labiale è davvero molto semplice ottenere un cremoso rossettino arrivando alla nuance perfetta grazie ad un sapiente mix di pigmenti di varie sfumature. Dopo aver raggiunto il tono di rosso, rosa o pesca che più ci aggrada, basta versare sulle polveri un po' di comune gloss trasparente, mescolare con un pennellino e passare l'emulsione sulle labbra.

Per quanto riguarda fondotinta, correttore e illuminante, ci si può affidare all'acqua demineralizzata, tipo l'acqua di rose, così come ad una crema idratante leggera. In una ciotolina metteremo un po' di pigmenti e aggiungeremo un mezzo cucchiaino di liquido, ricordando che la coprenza varia a seconda che si metta più o meno prodotto in polvere.

Una piccola parentesi merita il correttore, che se deve essere steso per coprire brufoletti e imperfezioni della pelle può essere usato, come detto sopra, insieme alla crema, ma nel caso serva per le occhiaie segue un rituale tutto diverso. La zona oculare è infatti molto sensibile e le normali creme idratanti vanno picchiettate lontano da questa area.

Perciò in questi casi ci basterà usare dei prodotti che normalmente sono ben tollerati dall'occhio, come lacrime artificiali, collirio, soluzione salina o la stessa acqua da bere, meglio se poco calcarea (perché se no si corre il rischio che il trucco asciugandosi lasci intravedere dei piccoli depositi biancastri). Ovviamente questi stessi prodotti sono perfetti anche se la trasformazione da polvere a liquido interessa gli ombretti.

Poi certamente va detto che negli ultimi anni sono nati dei cosmetici appositi per far variare forma al trucco minerale e si declinano principalmente in gel e nebbie nebulizzanti. In Italia la ditta Neve Cosmetics vanta ad esempio una linea di tre prodotti detti "Le Metamorfosi", dedicati a chi vuole amplificare l'effetto dei pigmenti o semplicemente necessita di più umidità sulla pelle.

Ma in verità anche molte altre marche non organiche e non votate al mineral make up, propongono linee di prodotti creati come fissanti del maquillage, che possono andare bene anche in questi casi. Un esempio? L'acqua vitaminica Fix+ di MAC Cosmetics, tanto amata dai make-up artist, un prodotto fresco da nebulizzare per fissare il comune make up, ma anche per dare più enfasi al trucco minerale.

Foto | da Flickr di Lorena Cupcake

  • shares
  • Mail