Le lampade a sospensione: la gabbietta di Tommaso Caldera

Le lampade a sospensione Tull proposte da Tommaso Caldera per l’azienda milanese Incipit ricordano le gabbie per uccelli


Piccoli o grandi oggetti d’illuminazione da tavolo, da parete o da terra possono rendere la nostra casa particolare e dall’atmosfera suggestiva, a discapito del modello di lampada che decidiamo di acquistare. Designer e aziende si impegnano da sempre nella realizzazione di prodotti che vadano incontro ai nostri gusti, anche un po’ particolari e stravaganti. Il designer italiano Tommaso Caldera ha ideato lampade a sospensione racchiuse in una gabbietta perfette per i nostri ambienti domestici.

Le lampade a sospensione di Tommaso Caldera

La lampada Tull di Tommaso Caldera 

La lampada propone gli stessi elementi di un oggetto di laboratorio, con sorgente luminosa protetta da una rete in filo d’acciaio piegato che viene collegato a un diffusore in alluminio. Il designer ha deciso di ridisegnare la forma, le proporzioni e variare i colori secondo un linguaggio industriale e più indicato alla vita quotidiana. Stiamo quindi parlando di una lampada che dispone degli stessi materiali e delle stesse tecnologie utilizzate come punto di partenza, ma rivisitate in modo da poter risultare ancora più funzionali e adatte agli ambienti.

Verde menta per la struttura portante e giallo caldo per la gabbia: una lampada a sospensione che potrebbe risultare pesante, ma resa leggera grazie alle tonalità e alle forme morbide. Tull, questo il nome della lampada, è stata realizzata per la società italiana milanese Incipit, la quale ha proposto la sua prima collezione in occasione del Salone del Mobile 2014. Un’idea originale per arredare i nostri ambienti, con fili distanziati fra loro che ricordano vagamente una gabbia per uccelli, solo che al posto dei simpatici e cinguettanti animali troviamo una lampadina.

Via | Dezeen, Trendhunter

Foto | Dezeen