1 novembre, Festa di Tutti i Santi. Una data importante a livello religioso e che fa seguito, curiosamente, a quella pagana di Halloween. Scopriamo perché si festeggia questo giorno.

1 novembre, Festa Tutti i Santi. Una giornata importante quella odierna dove non solo si celebra un momento molto religioso ma persino lo Stato “si ferma”. Ma quali sono le origini di tale giornata? E come mai arriva dopo Halloween?

Festa Tutti i Santi 1 novembre: origini

festa tutti i santi 1 novembre
festa tutti i santi 1 novembre

Le feste che seguono la o le giornate di Halloween, sono profondamente cattoliche. Quelle di Santi e Defunti sono tradizioni religiose della Chiesa ma che sono comunque entrate nelle feste dello Stato in Italia, ma vengono festeggiate anche nel resto del mondo.

Oggì, 1 novembre 2022, la festa di Tutti i Santi arriva di martedì e quella di Tutti i Morti, invece, di mercoledì. Solo la prima è giornata festiva anche per il calendario laico dello stato, non la seconda.

Ma quali sono le origini di tale giornata? La Festa di Tutti i Santi, detta anche Ognissanti, viene celebrata il 1 novembre dalla Chiesa cattolica ma anche da alcuni riti protestanti. Il papa recita l’Angelus a mezzogiorno. Per quanto riguarda gli ortodossi, tale appuntamento ricade, invece, la prima domenica dopo la Pentecoste.

Ma esistono legami tra il 1 novembre e quindi le festività di Ognissanti con Halloween? C’è chi ipotizza di sì collegando in un certo modo la Festa di Tutti i Santi con la festività celtica di Samhain che sarebbe anche all’origine di Halloween, la sera del 31 ottobre. In questa occasione, secondo la tradizione, i morti tornerebbero nei luoghi in cui avevano vissuto. Il nome è una variante scozzese del nome All-Hallows-Eve, cioè la notte prima di Ognissanti che sarebbe All Hallows Day.

Per quanto riguarda il 1 novembre e quindi Tutti i Santi, Festum omnion Sanctorum, invece, si tratta di un morto che arriva finalmente in Paradiso. Una situazione che va oltre la beatificazione.

Già nel IV secolo DC, le prime chiese celebravano i martiri anche se le date erano ben diverse: dalla domenica successiva alla Pentecoste, al 20 aprile, al 13 di maggio, data in cui il Pantheon, a Roma, venne trasformato in chiesa da Bonifacio IV nel 609 e consacrato alla Vergine Maria e ai martiri.

Riproduzione riservata © 2022 - PB

ultimo aggiornamento: 01-11-2022