Lady Diana: all’asta la Ford Escort Ghia regalata dal principe Carlo

È stata messa all’asta la Ford Escort Ghia di Lady Diana, quella che le era stata regalata dal principe Carlo per il fidanzamento.

Torniamo a parlare di Lady Diana perché è andata all’asta la sua Ford Escort Ghia. L’auto era stata un regalo di nozze da parte del principe Carlo. La vettura in questione era stata un regalo di fidanzamento del giovane principe Carlo a quella che sarebbe diventata la sua sposa. Infatti Carlo regalò l’auto a Diana nel maggio 1981. Diverse foto immortalano Lady Diana alla guida dell’auto: in effetti la guidò di persona fino al 1982.

La casa d’aste che si è occupata della vendita (Reeman Dansie) ha specificato che la Ford Escort era stata usata dalla principessa Diana nella parte iniziale della sua relazione col principe di Galles, quella più felice. Per questo motivo ci sono diverse fotografie di lei che guida. O anche di lei che, seduta dentro l’auto, guarda il principe Carlo mentre gioca a polo:

lady diana ford escort

Lady Diana: la storia della sua auto

L’auto in questione è una Ford Escort Ghia 1.6L color argento. Carlo la regalò a Diana nel maggio 1981, due mesi prima delle nozze. Diana la guidò di persona fino al 1982, anno in cui nacque il principe William. Sul cofano è presente una ranocchia d’argento: si tratta di una copia della mascotte originale che venne regalata alla principessa dalla sorella Lady Sarah Spencer e che Diana tenne con sé quando vendette l’auto. La ranocchia rappresentava uno scherzo fra le due: era per ricordare alla principessa la fiaba della ragazza che trasforma un ranocchio in un principe.

L’auto conserva ancora la sua targa originale, WEV 297W, così come la vernice e la tappezzeria originali. Inoltre sul contachilometri ha 83mila miglia.

Eh sì, perché come ci informa il Daily Mail, Diana smise di usare l’auto dopo la nascita del principe Wiliam nel 1982.

Successivamente fu acquistata nel 1995 da un antiquario per 6mila sterline come regalo per la figlia, salvo poi arrivare nel 2000 nelle mani della fan Tina Kirkpatrick. Costei ha sempre guidato con parsimonia la vettura, senza rivelare mai ai suoi amici a chi fosse appartenuta in precedenza.

Per questo l’auto che è stata messa all’asta da Reeman Dansie era in ottime condizioni. La stima pre-asta era di 30-40mila sterline, ma l’acquirente si è aggiudicato l’auto per 47mila sterline.

Chi ha comprato l’auto della principessa Diana?

Ma chi ha comprato l’auto di Lady Diana? Alcune fonti parlano genericamente di un anonimo. Tuttavia Lewis Rabett della Reeman Dansie Auctions di Colochester (Essex) ha rivelato che l’offerta vincente è arrivata da un museo del Sud America: è lì che l’auto verrà spedita.

Rabett ha spiegato che l’interesse pre-asta è stato notevole. Inoltre il fatto che l’auto finirà in Sud America rappresenta una testimonianza di quanto sia ancora alto l’interesse a livello mondiale. Ed è anche una testimonianza di Diana e della sua perdurante eredità.

Comunque sia, non è certo la prima volta che oggetti appartenenti a Lady Diana sono messi all’asta. Nel 2013, per esempio, era stata la volta dei suoi vestiti (anche negli anni precedenti era successa la medesima cosa).

Il commento del principe Harry

Pare che il principe Harry abbia commentato questa vendita all’asta con parole positive. Secondo il figlio più piccolo di Lady Diana, infatti, la madre sarebbe stata contenta di questa notizia. Sarebbe bello sapere anche cosa ne pensa il principe William, il primogenito.

Cosa sappiamo su “Spencer”, il nuovo film su Lady Diana?

Foto | Getty Images