Il make up giusto per un pranzo di lavoro, sobrio e curato

Il make up per un pranzo di lavoro deve essere sobrio ma curatissimo, adatto ad un'occasione formale. I colori forti sono banditi. Invece sono perfetti quelli tenui e poco marcati che ci rendono eleganti senza eccessi.

Capita a volte di dover fare colazioni o pranzi di lavoro in cui c'è sempre il dubbio circa la scelta del look adatto all'occasione. Oltre all'abbigliamento, che va calmierato a seconda del luogo e dell'orario dell'incontro, c'è il maquillage a cui pensare, che deve essere sobrio e curato per non sfociare nell'eccesso. Vediamo quindi qual è il make up giusto per questi eventi formali antimeridiani.


  1. La scelta dei colori - Teniamo chiusi nel beauty tutti i prodotti scuri e che donano un aspetto drammatico al trucco. Le tinte forti (così come i prodotti shimmer e glitter) sono infatti più adatte alle occasioni serali, mentre per un matinée lavorativo sono più indicati i colori pastello, tenui e appena accennati. Ben vengano quindi ombretti e blush rosati e pescati dalle finiture matt, sulla bocca gloss trasparenti ma non troppo lucidi o rossetti nude, sulle ciglia mascara incolore o al massimo marroni giusto per definire meglio lo sguardo.

  2. La matita occhi - Spesso basta una buona matita sui toni del marrone e dalla buona sfumabilità per creare un look occhi completo. Cerchiamo solo di stenderla andando molto vicine al contorno ciliare, in questo modo ingrandiremo lo sguardo dando un effetto molto naturale al tutto. Per una maggiore profondità facciamo un tratto di matita nella piega dell'occhio e sfumiamola accuratamente con un pennello o con il dito: daremo ombra dove serve senza sembrare artefatte.

  3. No al bronzer - Per carità, avere un aspetto sano è sempre una bella cosa, ma terre e bronzer, per quanto ben sfumati e amalgamati al trucco, possono darci un aspetto poco professionale. Uniformiamo il colorito con un fondotinta minerale che copra le discromie e invece concediamoci pure una passata leggera di blush rosa o pesca sugli zigomi. L'effetto che vogliamo ottenere è di un naturalissimo rossore sulle guance, quindi non esageriamo.

  4. La cipria sempre in borsetta - Una delle cose meno carine da vedere è la pelle del viso lucida, la quale conferisce un aspetto immediatamente sciatto e poco curato a chiunque. La mattina scegliamo un fondo minerale per assorbire il sebo in eccesso e mantenere il derma opacizzato e in borsetta teniamo sempre una buona cipria per perfezionare la zona T del viso in modo lampo. In fondo a qualunque donna è concesso un salto alle toilette per rinfrescarsi, approfittiamone!

  5. Labbra idratate e naturali - Il che si traduce in: burro cacao sempre in tasca per ammorbidire le labbra all'occorrenza e rossetto idratante a effetto nude. Quando ci trucchiamo usiamo prima l'uno e poi l'altro in modo da mantenere la bocca curata e lievemente colorata. Se prevediamo un pranzo più lungo usiamo pure la matita labbra color carne su tutta la superficie prima di stendere il rossetto: in questo modo il colore non sbaverà quando mangiamo e basterà una veloce passata di gloss per ritornare perfette e in ordine.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail