I dolci natalizi pugliesi della tradizione

I dolci natalizi pugliesi sono buonissimi, golosi e famosi in tutta Italia, ecco quelli che non possono mancare a tavola!

cartellate

Natale è ormai alle porte e queste sono settimane perfette per sperimentare ricette nuove da servire ai propri ospiti. I dolci natalizi pugliesi sono una vera delizia, ne esistono tanti, tutti tradizionali, ricette che ci riportano a fare gli stessi gesti e le stesse operazioni delle nostre nonne e bisnonne, con un po’ di fortuna anche ad usare le stesse ricette, teglie e stampi.

Ma quali sono i dolci natalizi pugliesi più buoni e caratteristici? Un dolce buonissimo e squisito sono le cartellate dette anche carteddate o scartagghiate, sono delle ciambelline di pasta sottile arrotolate a forma di rose e poi immerse nel vino cotto o nel miele. Un dolce delizioso che potete fare in casa anche voi, basta seguire la nostra ricetta. Buonissimi anche i mostaccioli, un dolcetto goloso che i pugliesi condividono con i napoletani, la ricetta la potete trovare qui. Da provare anche le chinuliddhre e i purciddhruzzi, potete trovare la ricetta dell’impasto sul sito thepuglia.com, la cosa simpatica è che con un solo impasto potete fare sia i purciddhruzzi che sono delle palline fritte simili agli struffoli che le chinuliddhre, delle lunette farcite con marmellata (marmellate di pera, di cotogna o di uva di negroamaro) e poi fritte in abbondante olio.
I migliori dolci natalizi pugliesi

Un dolce squisito e caratteristico sono le pettole o scherpelle, frittelle sfiziose e morbide che potete servire con lo zucchero semolato o lo zucchero a velo. Ecco la ricetta:
Ingredienti

  • 1 Kg di farina 00
  • 2 bicchieri di acqua tiepida
  • 3 cucchiaini di sale
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • 1 bicchiere di latte tiepido
  • 400 ml circa di acqua tiepida
  • olio per friggere

Preparazione
Mettete su una spianatoia la farina e disponetela a fontana, aggiungete i due bicchieri di acqua, in uno sciogliete il sale e nell'altro il lievito, mettete gli altri ingredienti, mescolate bene e impastate con le mani fino ad avere un composto liscio e morbido. Potete fare tutto a mano oppure, se preferite, usate la planetaria o le fruste elettriche. Fate riposare l’impasto, ben coperto con un canovaccio, per un’ora e mezza poi prelevate piccole porzioni di impasto e friggetele in abbondante olio caldo fino a quando saranno gonfie e ben dorate. Servite le pettole con lo zucchero quando sono ancora calde.

Foto | da Flickr di clarita_it; Antica Locanda Alpina; terredeitrabocchi; deadicated

  • shares
  • Mail