La ricetta originale della Cicerchiata di Carnevale


La ricetta della Cicerchiata di Carnevale fa parte delle tradizioni di tutto il Centro Italia, Abruzzo, Umbria, Marche, Lazio, e viene preparata sia in questo periodo durante le festività natalizie. La cicerchiata ha origini molto antiche, è un piatto povero della tradizione, il cui nome deriva dalle cicerchie "mucchio di cicerchie", si tratta di un legume simile ai ceci ma dal sapore più delicato.

La cicerchiata nell’aspetto è simile ad un mucchio di ceci, è formata infatti da palline di pasta dolce fritte in olio bollente e accompagnate da miele, canditi e mandorle. Vediamo insieme come fare in casa la cicerchiata, un dolce fritto e delizioso.

Ingredienti

  • 2 uova fresche
  • 200 gr farina di grano tenero
  • 2 cucchiai zucchero semolato
  • 1 cucchiaio vaniglia
  • 1 cucchiaio miele
  • 500 cl olio di semi

Preparazione
Prendete la planetaria e mettete le uova, lo zucchero, la vaniglia e la farina, impastate tutto molto velocemente e formate un panetto elastico e sodo. Dividete l’impasto in porzioni più piccole e formate dei bastoncini, poi tagliateli in pezzetti piccolini e tutti di dimensioni simili tra loro. Nel frattempo scaldate l’olio e portatelo a temperatura, friggete le palline fino a quando saranno dorate, poi scolatele sulla carta da cucina per eliminare l’olio in eccesso. Scaldate il miele in una padella antiaderente con un cucchiaio di acqua, poi versate le palline e mescolate per qualche minuto. Versate il tutto in un piatto da portata e servite. Se volete dare il tipico aspetto a corona di basterà posizionare al centro del piatto un bicchiere e disporre attorno le palline, unite canditi, mandorle ecc per decorare. Accompagnate la cicerchiata con un vino dolce e liquoroso, ad esempio vin brulé, vin santo, passito o Marsala, ottimo anche lo Zibibbo.

Fonte|Alice
Foto|Flickr

  • shares
  • Mail