La ricetta del riso alla pitocca piatto della tradizione

Oggi parliamo di primi piatti, di tradizione e di un alimento che, come più volte abbiamo visto, è sano, gustoso, di facile reperibilità, economico e perfetto per la riuscita di ogni ricetta. Ci riferiamo al riso, ottimo in ogni sua qualità e in qualsiasi forma, e in più sempre perfetto come ingrediente principale per ricette gustose e golose.

Parlavamo, dunque, di tradizione ed è per questo che vi proponiamo la ricetta di un primo piatto lombardo che si tramanda da generazioni e che, oltre al riso che fa da padrone, ha come altro importante ingrediente il pollo. Parliamo del risotto alla pitocca, delizioso da gustare e dalla preparazione non semplice e piuttosto lunga, ma di sicuro effetto una volta pronto.

Dicevamo che ci troviamo di fronte ad un piatto tipico bresciano: i pitocchi erano i mendicanti che nel corso del XVII secolo percorrevano la pianura padana chiedendo sostentamento. Dovrebbe essere un piatto povero quindi, nonostante la presenza del pollo e nonostante il fatto che accompagnato da un contorno e magari un dessert leggero può rappresentare una pietanza unica.

Ingredienti:


    1 pollo novello,
    50O g di riso,
    100 g di burro,
    2 cipolle, 1 carota,
    1 gambo di sedano,
    1 bicchiere di vino bianco secco,
    1 mazzetto di prezzemolo,
    1 foglia di alloro,
    1 spicchio di aglio,
    3 cucchiai di olio extravergine di oliva,
    2 grani di pepe nero,
    2 chiodi di garofano, sale.

Preparazione:

Pulite accuratamente il pollo cercando di togliere la pelle. Separate la testa, il collo e le ali e tagliate a pezzi il rimanente. Mettete in una pentola la testa, il collo e le ali aggiungendo 1 cipolla steccata con 2 chiodi di garofano, la carota tritata a grossi pezzi, lo spicchio di aglio intero, il sedano, il prezzemolo, i grani di pepe, il sale e la foglia di alloro. Aggiungete 6/7 mestoli d'acqua, portate a bollore schiumando e fate completare la cottura.

In un tegame a parte fate dorare la cipolla tritata finemente in 50 g di burro e 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva. Aggiungete i pezzi di pollo che avete messo da parte, il fegato e fate rosolare fino a che avranno acquistato colore. Bagnate ora con il vino e lasciate evaporare completamente. Quando il pollo sarà giunto a metà cottura, aggiungete il riso e lasciatelo insaporire quindi bagnate con il brodo di pollo che avrete tenuto sempre ben caldo.

Continuate ad aggiungere il brodo a piccole dosi a mano a mano che il riso asciuga fino a cottura ultimata. Prima di togliere dal fuoco incorporate il burro rimasto, mescolate con cura e servite ben caldo con una spruzzata di formaggio grana grattugiato.

Foto | da Flickr di pinprick

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: