Luce pulsata, quando fare questo trattamento depilatorio

Depilazione? Spesso si rivela dolorosa e fastidiosa, ma grazie alla luce pulsata potremo dire addio ai fastidiosi peli superflui senza soffrire

Con l’arrivo della bella stagione si indossano capi d’abbigliamento spesso corti e leggeri, lasciando scoperte le gambe che dovranno essere perfettamente depilate. I metodi di eliminazione dei peli sono veramente tanti, ma oggi abbiamo deciso di presentare il sistema a luce pulsata, spiegandovi di che cosa si tratta e quando è opportuno utilizzarlo, come nel video postato sopra.

Parlando di luce pulsata, ci riferiamo ad un apparecchio elettronico che viene utilizzato per la foto-epilazione, ma anche per il foto-ringiovanimento. Parlando della depilazione, ci troviamo di fronte all’eliminazione dei peli tramite calore ed energia luminosa, distruggendo la natura del bulbo tramite la melanina presente nella pelle.

La luce pulsata non brucia i peli, come farebbero altri trattamenti, bensì agisce in profondità impedendo al bulbo di farli crescere per diverso tempo. Stiamo parlando di una procedura molto efficace, soprattutto su pelli particolarmente chiare, mentre per le pelli troppo scure si potrebbe avere una riduzione dell’efficacia, a causa dell’eccessiva quantità di melanina.

Luce pulsata

È una tecnica che funziona, ma non può essere definita miracolosa, considerato il fatto che qualora venga usata in caso di problemi ormonali, qualche pelo potrebbe comunque persistere. Secondo le analisi, quando ci si sottopone a questo trattamento non si percepisce alcun dolore, pertanto è molto consigliata.

La luce pulsata non dovrebbe essere utilizzata su pelle abbronzata, poiché l’effetto sarebbe ridotto e molto scarso; difatti, si consiglia di evitare l’esposizione al sole almeno per due giorni prima del trattamento. Solitamente, onde evitare scottature o irritazioni, viene applicata una crema idratante durante la procedura.

Prima di sottoporsi a una seduta di luce pulsata, sarà opportuno radersi con un’apposita lametta, almeno uno o due giorni prima. Tali sedute possono essere ripetute dopo circa due settimane, permettendo alla pelle di rigenerarsi. Ricordate che, in caso di tatuaggi, il procedimento è altamente sconsigliato, poiché potrebbe provocare forti ustioni.

Foto | Dorita Laser Clinic su Pinterest

  • shares
  • Mail