Avete ricevuto la fatidica proposta di nozze? La prima cosa da fare è scegliere la data del matrimonio per dare inizio ai preparativi! Ma come si fa a scegliere la data del matrimonio? Quanto è una nostra scelta e quanto quella a cui si portano vari compromessi?

La data del matrimonio non dipende solo da noi, ma da tutta una serie di fattori come la disponibilità della chiesa o del comune. Ma anche la disponibilità della location per il matrimonio e del fotografo e del wedding planner, se intende assumerlo.

Come si sceglie la data del matrimonio

data del matrimonio

Il primo passo per scegliere la data del matrimonio è decidere quando volete sposarvi. Se il vostro obiettivo è diventare marito e moglie prima possibile, ogni data andrà benissimo. Stesso discorso se, per esempio, volete sposarvi entro l’anno, o entro sei mesi.

Se non avete fretta e volete fare tutto con calma, scegliete la stagione in cui volete celebrare il matrimonio. I mesi più gettonati sono giugno, settembre e ottobre, che sono quelli in cui in teoria il tempo è più stabile e non si rischia la pioggia improvvisa. Gli altri mesi dell’anno sono un po’ meno richiesti e quindi è più facile trovare libere location, chiesa e professionisti.

Anche la scelta del giorno della settimana ha il suo valore. I sabati vanno sempre a ruba, gli altri giorni sono sempre più liberi, anche nei periodi di alta stagione. Il venerdì e il martedì sono giorni che non sceglie quasi nessuno. Se non siete scaramantici puntate su quelli e si apriranno quasi tutte le porte, e le agende!

Non siate troppo rigidi sulla scelta del giorno, perché è bello che questa data sia unica e non per forza legata ad altri eventi. Il giorno del matrimonio può anche essere slegato dal primo appuntamento, dal primo incontro o dal primo bacio. Si avrà così un altro giorno da festeggiare insieme a tutti gli altri.

Se invece volete che il giorno del vostro matrimonio sia sempre libero per voi, potete sceglierne uno rosso nel calendario, come il 2 giugno, ferragosto, l’8 dicembre e così via.

Tempistiche e consigli utili

data del matrimonio

Se volete scegliere una data ben precisa e volete che tutto sia libero per quel giorno, senza nessun vincolo e senza dovervi adattare, l’unica cosa da fare è giocare d’anticipo. Scegliendo e prenotando tutto con largo anticipo, si può avere quello che si vuole.

Quando si parla di matrimonio, il largo anticipo è di circa due anni, se non di più. Le chiese hanno liste di prenotazioni infinite per i sabati dei mesi più richiesti, così come i locali per i ricevimenti.

Ci sono coppie che iniziano a fissare le date e a prenotare fotografi, chiesa e location anche tre anni prima. Non tutti i professionisti accettano prenotazioni così a lungo termine, ma un modo per mettersi d’accordo si trova sempre.

Il matrimonio deve essere come voi lo volete, organizzare tutto in sei mesi o in due anni, non garantisce e non toglie nulla. Quindi organizzate il vostro giorno speciale, ma senza ossessionarvi con le manie di perfezione.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Wedding Leggi tutto