Voglia di dolce? La ricetta della bomba alla crema dello chef Niko Romito può fare per te, ma devi avere pazienza, quella che contraddistingue la preparazione di tutti i dolci lievitati.

Un piccolo sforzo, comunque, in vista di un bene maggiore, ovvero affondare i denti in una simile delizia, una sorta di bombolone dall’esterno fragrante e l’interno morbido ripieno di una goduriosa crema pronta a finire ovunque, è vero, ma ad appagare il palato come non mai.

Ebbene, si tratta di una ricetta elaborata da un tre stelle Michelin … Sì, vorresti subito la ricetta, lo sappiamo, ma prima non sei curiosa di scoprire da dove nasce l’idea di queste bombe?

La storia delle bomba di Niko Romito

Le bombe fanno parte dell’infanzia dello chef. Già negli anni ’70 venivano preparate dal padre nella sua pasticceria a Rivisondoli, dove riscuotevano grande successo tra i turisti.

A distanza di anni lo chef ha deciso di riprendere in mano la vecchia ricetta per dare vita ad una sua personale versione. Ed è così che alle bombe dolci si affiancano quelle salate con ripieni da sbavarci sopra. La bomba di Niko Romito “debutta” a Napoli nel 2015 presso un corner temporaneo in pieno centro. Il corner chiude nel novembre 2016 portando a casa solo consensi.

E’ da qui che lo chef inizia a lavorare agli sviluppi di questo intrigante progetto. Progetto che continua, appunto, con “Bomba“, piccolo locale sito a Milano dove se ne possono gustare di ogni tipo (maiale brasato e senape, gelato alla crema, tiramisù…)

Ingredienti delle bombe alla crema di Niko Romito

Per la crema

250 gr di latte fresco
30 gr di amido di mais
50 gr di zucchero
60 gr di tuorli

Per le bombe

50 gr di strutto
7 gr di sale
olio extravergine d’oliva qb
500 gr di farina
175 gr di acqua
50 gr di zucchero
1 uovo
2 gr di lievito secco

Bombe alla crema, la ricetta di Niko Romito

La realizzazione del dolce consta di due fasi. La prima è quella relativa alla crema per il ripieno (che puoi anche preparare il giorno prima e tenere in frigo). La seconda, invece, riguarda l’impasto, che ha bisogno di una lunga lievitazione.

La crema per il ripieno delle bombe

Prepara la crema: versa il latte in un pentolino e fallo scaldare. Mescola in una ciotola i tuorli insieme allo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e uniforme. Unisci la maizena setacciandola bene e, incorporata anche questa, versa il latte caldo a filo continuando a mescolare per evitare la formazione di grumi. Rimetti sulla fiamma e, continuando a mescolare, fai addensare la crema, quindi spegni la fiamma e, completata la cottura, lascia raffreddare completamente.

L’impasto delle bombe alla crema

Adesso dedicati alla realizzazione dell’impasto delle bombe alla crema: mescola in una ciotola alla farina setacciata l’uovo, lo strutto, lo zucchero, il lievito di birra e parte dell’acqua. Inizia ad amalgamare con una forchetta, quindi impasta con le mani unendo alla fine il sale e l’ultima parte di acqua. Ottenuto un impasto sodo e liscio crea una palla, coprila con un canovaccio e lasciala lievitare per 12 ore. Trascorso questo tempo, dividi la pasta in porzioni da 80 gr ciascuna, dai loro una forma sferica e falle lievitare, ben distanziate tra di loro, ancora 2 ore. Falle friggere quindi in abbondante olio di oliva ben caldo fino a completa doratura (ci vorranno circa 5 minuti per lato). Scolale, falle rotolare nello zucchero semolato e farciscile con la crema con l’aiuto di una sac à poche.

Se ami cimentarti in ricette stellate, ti consigliamo di non perdere anche il risotto alle rape rosse e salsa al gorgonzola dello chef Bartolini.

Photo | iStock

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dolci Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

Usa, storica sentenza: nozze gay un vero matrimonio