Il liquore al miele, dolce e avvolgente distillato invernale

E se vi dicessimo che il miele può essere usato per fare un dolcissimo nettare alcolico? Magari lo sapevate già. Ma nel dubbio Pinkblog vi suggerisce la ricetta per fare in casa il liquore al miele.

Che il miele, prezioso nettare delle api operose, fosse da sempre usato per addolcire alcuni cocktail era cosa nota. Magari però meno noto è che con esso si possono creare dei dolci e avvolgenti distillati per gli amanti dei sapori zuccherosi. Se rientrate in questa categoria e volete arricchire il carrello degli alcolici in vista delle feste natalizie, ecco la ricetta del liquore al miele, drink dal sapore caldo e pieno.

Per farlo servono: 450gr di miele millefiori o miele aromatizzato agli agrumi, 450gr di vodka non aromatizzata, 250gr di acqua, la scorza di mezza arancia, un baccello di vaniglia, mezzo bastoncino di cannella.

In una casseruola di acciaio mettete l'acqua col miele, la scorza d'arancia, il baccello di vaniglia tagliato longitudinalmente e il pezzetto di bastoncino di cannella. Scaldate a fuoco medio mescolando spesso fino a quando lo sciroppo non si addensa. Dopo di che lasciate raffreddare e tirate via la schiuma bianca.

Quando il composto è a temperatura ambiente togliete gli ingredienti solidi e travasate in un barattolo di vetro sterilizzato con chiusura ermetica, poi aggiungete la vodka, chiudete e agitate bene il fondo per far amalgamare. Il liquore può essere servito dopo essere stato a riposo per almeno un giorno in un luogo fresco e buio della casa.

Passato questo tempo potete travasarlo in una bottiglia di vetro e tenerlo in una zona lontana da luce diretta e da fonti di calore. Oppure potete metterlo in frigorifero e tirare fuori all'occorrenza. Consumate nel giro di 6-8 mesi o la freschezza del prodotto e le sue proprietà organolettiche non saranno più ottimali.

Foto | da Flickr di InterContinental Hong Kong

  • shares
  • Mail